Napoli– ( Il Mattino 24/05/2008  LEANDRO DEL GAUDIO)- Camion con rifiuti tossici insabbiati nelle viscere di Pianura. Non solo sversamenti abusivi, ma interi convogli con bidoni di scarichi industriali inghiottiti per anni, a pochi metri dal parco nazionale degli Astroni, a un tiro di schioppo da falde acquifere e aree protette. È l’ipotesi su cui stanno lavorando il pm Stefania Buda e il capo del pool antinfortunistica Rosario Cantelmo. Disastro colposo, l’ipotesi battuta dagli inquirenti. Che puntano a fare chiarezza sul prolungato impiego dell’area di Contrada Pisani, finita sotto sequestro lo scorso 21 gennaio, dopo un’accesa mobilitazione popolare. Decisivo l’interrogatorio di un testimone d’accusa, un ex autotrasportatore, che ha fatto riferimento ad alcuni sversamenti abusivi dei primi anni Novanta Continua a leggere

‘Repressione: processati per direttissima due attivisti per voler dormire dentro una macchina-rottame!’ ‘Mercoledi 7 Maggio alle ore 13.00 conferenza stampa alla rotonda ‘Titanic’ (confine Chiaiano-Marano) per presentare ragioni e futuro della protesta’

Chiaiano(Napoli)- Il clima di criminalizzazione che si sta stendendo intorno alla protesta di Chiaiano ha cominciato a dare i suoi frutti! Nella notte due attivisti del comitato civico e del centro sociale Insurgencia sono stati fermati è arrestati dai carabinieri di Marano in seguito a un episodio incredibile!  Insieme ad altre persone stavano spostando a spinta un auto visibilmente rottamata e abbandonata, con le ruote sgonfie e ferma dal 2005. Ne era stato chiesto l’utilizzo ad uno dei proprietari come rifugio notturno per il nuovo presidio antidiscarica che si stava costituendo proprio sul luogo, nei pressi dell’Ospedale Monaldi ai Camaldoli Continua a leggere

Riceviamo e pubblichiamo l’Appello inviato dall’  “Osservatorio permanente sull’Emergenza Rifiuti Letterepernapoli” su grave situazione ambientale in provincia di Caserta, Napoli e  Campania. (Foto a dx Manifestazione di protesta di sindaci, istituzioni e popolazione contro l’apertura della discarica Ferrandelle in località S. Maria la Fossa-Ce)

“Di questo passo siamo agli inizi della fine. Stiamo assistendo in diretta alla morte di nostra Terra diLavoro………………………….(Commento da red. portale A.C.-M.& d)”

Capua(Ce)- L’emergenza dei rifiuti urbani e tossici è un enorme problema culturale, e ciò rende la nostra latitanza e irresponsabilità di studenti e studiosi assolutamente intollerabile.  È un problema intellettuale: 1) Perché pone problematicamente la questione della sua visibilità: soltanto oggi è in parte noto ciò che nella sostanza perdura da decenni, e la lunga invisibilità di questa emergenza presuppone, all’origine, una grande rimozione, a cui solo con fatica di pensiero si potrà porre rimedio, e cioè la rimozione della campagna, in particolare di tutta la campagna felix a Nord di Napoli.  Facilitata da un’urbanistica e una pianificazione infrastrutturale che hanno generalizzato la periferia a discapito dell’unità e dunque della visibilità della campagna, questa rimozione permette da un lato che, nel silenzio ignorante, da quasi trent’anni, impunemente, si stia perpetrando il più cinico e sistematico crimine ambientale della storia, cioè il traffico illegale di rifiuti tossici, che quella campagna ha come destinazione; dall’altro il perdurare di un’insensibilità largamente diffusa per il nodo strategico della raccolta differenziata, che quella campagna avrebbe salvato e salverebbe ora da altre discariche inquinanti e che a sua volta presuppone la non-rimozione, il non-rifuto del materiale una volta utilizzato; Continua a leggere

San Salvatore Telesino(Benevento)- I Comitati Civici che si sono spontaneamente costituiti negli ultimi anni o in tempi più recenti nella provincia di Benevento per la salvaguardia dell’ambiente e dei Beni Comuni come l’acqua, a seguito dei vari incontri tenutosi nell’ultimo mese, Domenica  20 Gennaio 2008 si sono uniti in un unico Coordinamento che lavora e interagisce con tutti i Comitati Civici campani e molisani. Dopo le esperienze locali e le battaglie degli ultimi mesi era ormai tempo di unire le forze di tutti. La grande manifestazione del 14 di Gennaio a Benevento ha dimostrato che il fine comune a tutti i cittadini è la salvaguardia dei propri territori e delle ricchezze comuni ed è emersa la necessità di affrontare tutti insieme la questione rifiuti nella sua complessità anche nella provincia di Benevento. L’emergenza rifiuti non è a Pianura o ad Acerra, l’emergenza rifiuti è qui nella nostra provincia come ovunque e noi non siamo assolutamente d’accordo sulle soluzioni che vengono proposte da anni e che continuano ad accrescere i problemi invece di risolverli. Continua a leggere

 Rifiuti, Sardegna solidale con la Campania in difficoltà

“…L’egoismo non deve servire a nascondere le proprie manchevolezze. La Sardegna sarà solidale verso una popolazione e un territorio in difficoltà e risponderà positivamente all’appello dello Stato per risolvere un’emergenza nazionale. Se una persona sta annegando si cerca di salvarla, e solo dopo ci si chiede chi è il responsabile”(Fonte: Regione).

ROMA – (Fonte: Repubblica) Scontri davanti alla villa di Soru. Decima notte di presidio a PianuraDiscariche blindate: l’esercito vigilerà sulle aeree dove saranno stoccati i rifiuti. Il faccia a faccia sull’emergenza rifiuti tra il supercommissario e Romano Prodi è durato oltre due ore. Alla fine è stata firmata l’ordinanza che concede al commissario De Gennaro ampi poteri: “Potrà disporre dell’esercito per la protezione dei siti e dovrà avere la collaborazione delle autorità competenti”, ha detto il governo.  Anche se Prodi subito precisa: “L’uso dell’esercito a Napoli è solo in funzione logistica e non di ordine pubblico”, è chiaro che le forze armate assicureranno l’approntamento e la protezione dei siti e dei cantieri dove dovranno essere realizzate le discariche.
Continua