GALLO MATESE (Ce)- Manifestazione culturale di rilievo a Gallo Matese per la presentazione del libro della preside Lina Di Lullo Iannitti dal suggestivo titolo “GALLO MATESE. SUL FILO DELLA MEMORIA” che illustra usi, costumi e folclore del piccolo ma graziosissimo comune montano.

Presentatore attento l’avvocato Luigi Cimino che ha saputo cogliere il significato intimo del libro mettendo in risalto le motivazioni  che hanno spinto l’autrice a rendere fruibili i suoi ricordi alla “sua generazione, perchè riviva la vita di un tempo e ritrovi un paese che forse non c’è più; ai tanti gallesi sparsi nel mondo, perchè si sentano sempre cittadini di Gallo e siano consapevoli dell’affetto che ci lega, dovunque ci troviamo, emigranti in Italia, in Europa, nelle Americhe, in Australia; per le giovani generazioni perchè conoscano il mondo dei loro padri e un paese di gente vivace, gioiosa, solidale: solo dalla conoscenza delle proprie radici nasce l’amore per la propria terra e la difesa della sua cultura”. Parterre d’eccezione, con la presenza di numerose autorità civili ed amministrative dei paesi vicini tra cui l’on. Ennio Riccio della finitima regione Molise, la prof.ssa Enzina Scarabeo, dirigente scolastico della Scuola Secondaria di primo grado “Leopoldo Pilla” di Venafro,  il sindaco di Letino Antonio Orsi, sindaco e vice sindaco di Gallo Matese Matese  Franco Confreda e Michele Santoro Apprezzata la presenza  dei dirigenti dell’Associazione “Risveglio Culturale ” di Marcianise , Pio Iannitti e Donato Musone, Continua a leggere

Annunci