Nel mondo del lapolmoni lastravoro sono tante le tragedie sommerse di cui si sente parlare troppo poco. Una delle più drammatiche è quella che si è consumata nella Valcamonica negli anni Cinquanta, i cui segni si vedono ancora oggi: lo sterminio compiuto dalla silicosi, una malattia polmonare causata dall’inalazione di biossido di silicio, il killer delle miniere.

La silicosi è una pneumoconiosi, ovvero una malattia polmonare generata dall’inalazione di polvere

La silicosi è una pneumoconiosi, ovvero una malattia polmonare generata dall’inalazione di polvere. Nel caso di questa patologia, si tratta di biossido di silicio. La pericolosità dipende dalla quantità inalata e dalla durata nel tempo dell’esposizione, le cause di morte più frequenti associate alla malattia Continua a leggere