Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

Italia-( di Carmelo R. Viola) Le farse dei poveri mortali si ripetono sotto le risate scroscianti degli déi dell’Olimpo. Una di tali farse riguarda l’immunità di non importa quali livelli parlamentari e istituzionali: si può solo dire che più alta è la responsabilità più macroscopica è la farsa. L’immunità semplicemente non dovrebbe esistere laddove si parla di Stato di diritto perché significa che il potere – e in special modo quello che è preposto alla fattura ed all’accredito delle leggi – dovrebbe essere non al di sopra delle leggi, ma soggetta ad esse al pari di qualsiasi cittadino per non dire in misura più rigorosa in ragione della propria carica.  La farsa sull’immunità più che una buffonata è un autentico abuso di potere che nessuna legge può legittimare. Lo sanno i nostri soloni che legale non è sinonimo di legittimo Continua a leggere

Pubblicità

Caserta– ( di Antonio Roano) Ieri mattina, durante un giro a Caserta per impegni personali, ho approfittato dell’occasione per tastare il polso ai casertani sull’emergenza rifiuti. La risposta che la maggior parte di essi mi ha dato sulla decisione del governo di individuare ancora una volta la zona Lo Uttaro per lo sversamento dei rifiuti è stata “mica la “monnezza” può stare per strada, da qualche parte la dovranno mettere”. Ho capito quindi che il modo di vedere la vicenda rifiuti si intreccia fortemente con le altre emergenze che esistono nel nostro Paese, da quella dell’immigrazione clandestina a quella del lavoro precario, dalla criminalità ordinaria all’emergenza climatica, dall’affollamento delle carceri all’abusivismo edilizio, dall’evasione fiscale al rientro di capitali dall’estero. Per ognuna di queste situazioni il bombardamento mediatico effettuato dalle TV e dai giornali in mano ai grandi poteri economici, ha avuto lo scopo di creare un clima di forte preoccupazione, quasi di panico. Tale stato mentale offusca le normali capacità cognitive Continua a leggere