I NONNI DI RAVISCANINA A SCUOLA

Raviscanina(Ce)- (da Quinzio De SISTO) Ancora una volta la scuola dell’Infanzia e Primaria del piccolo centro matesino danno risalto e collaborazione all’intero territorio, evidenziando in modo particolare le antiche tradizioni, e come compartarsi nel pieno rispetto del nostro paese (oggi fulcro del parco del matese) e dell’intero creato. Venerdi due ottobre , grande kermesse in onore dei nonni, in occasione della ricorrente festa a loro dedicata. L’ins. Lorena De Gregorio, coordinatrice di plesso, ha dato inizio alla manifestazione richiamando l’attenzione di tutti sull’importanza di questo evento, fissato per il giorno degli Angeli Custodi, e su come i nonni affiancando il lavoro dei geniotori rappresentino delle figure fondamentali nella crescita e nella educazione dei bambini. Il sig. Guglielmo Pinelli, uno dei nonni più anziani del paese, ha raccontato, con un pizzico di commozione, episodi riguardanti la sua breve vita scolastica interrotta per la difficile situazione socio-economica dell’epoca. Continua a leggere

foto-gruppo-aiuti-umanitari-castel-del-monteaqCastel del Monte (AQ) - (di Quinzio De Sisto) Martedi mattina, presso le strutture allestite per l’emergenza terremoto, è stato accolto il tir pieno di generi di prima necessità inviato da un gruppo di volontari di Alife e Piedimonte, da destinare a tutte quelle persone che in questo momento necessitano di aiuto. Aiuto, non solo materiale ma soprattutto morale. Gente piena di coraggio abbiamo incontrato in quel di Castel del Monte, persone a dir poco fantastiche, ospitali, educate, di carattere. Un primo cittadino mai incontrato in vita mia, altruista, premuroso nei riguardi dei suoi concittadini, attento alle esigenze degli anziani dei giovani, e di tutti quelle persone che in questo momento necessitano di aiuto, Continua a leggere

ALIFE(Ce)- (da red. cultura)  Il dottor Luciano Mucciante,(nella foto,autore Andrea Pioltini)  sindaco del comune di Castel del Monte (L’Aquila), accoglierà nella giornata di martedì 14 aprile, presso le strutture allestiste per l’emergenza terremoto, due furgoni carichi di generi di prima necessità,  alimenti a lunga conservazione, coperte ed altro, da destinare ai terremotati della provincia aquilana colpita dal terribile sisma che ha devastato e raso al suolo l’intera città e comuni limitrofi.  I due furgoni (uno dei due messo a disposizione e guidato dal Sign. Elio Cucciolillo di Piedimonte Matese) provenienti dai comuni matesini di Alife e Piedimonte Matese e dalla provincia di Lecce saranno accompagnati: dal dinamico professor Ranieri Vitagliano insieme ad Agnese Ginocchio, presidente  del Movimento per la Pace al fotoreporter Andrea Pioltini del nostro portale d’informazione “Alto Casertano-Matesino & d“, al giornalista Quinzio De Sisto e dalla dottoressa Luisa Stifani, presidente dell’Associazione per la Pace “L’Impronta” de L’Aquila. Continua a leggere

Raviscanina- (di Quinzio De Sisto) Grazie al tempestivo intervento dei militari della caserma di Ailano diretti dal comandante Vitiello di Piedimonte Matese l’altra sera è stato evitato il peggio. Si, poteva accadere una tragedia, ma il coraggio e la professionalità del maresciallo Ratta comandante della stazione dei CC di Ailano e l’appuntato Giuseppe Cambio hanno reso inoffensivi i due balordi che in quella magica serata che anticipava la fine dell’anno infastidivano tutte le malcapitate che incontravano. Tutto è iniziato nel bar Millenium a Raviscanina. Continua a leggere

Raviscanina(Ce)- La redazione provinciale: “Alto Casertano- Matesino & dintorni” apprende con immenso piacere una importante notizia che coinvolge un figlio di nostra madre terra dell’alto casertano-matesino, nonché collaboratore attivo del nostro portale. Si tratta del giornalista di Raviscanina: “Quinzio De Sisto“, fratello del dott. e giornalista Lelio De Sisto, originario del comune matesino di Raviscanina Continua a leggere

ARRIVANO IL GIORNO DOPO . E’ accaduto in Via Largo San Vincenzo ore 20.00 di sabato 06/10/07. L’allarme è stato dato da una ragazza che stava al telefono.

Raviscanina(Ce)- Pioveva a dirotto, e mentre la signorina parlava con il fidanzato al cellulare, vide delle grosse fiammate, fumo, lungo la parete dell’abitazione del sig. G. M.. Impaurita, subito avverte il proprietario , e chi vi scrive, di quello che sta accadendo. Corsi fuori, sotto un’incessante pioggia constato con stupore che quello che avevamo sentito dire dalla tremante testimone era vero. Fumo, scariche elettriche scoppi, sicuramente la pioggia ne aumentava le dimensioni. -In ogni modo, non sta a noi stabilirlo. -Immediatamente chiamiamo l’ENEL, e dopo un’attesa di oltre 20 minuti risponde un operatore e gli raccontiamo che cosa succede Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 188 follower