Alife(Ce)- Ultim’ora: IRRUZIONE di “MAFALDA la REFERENDARIA” in CITTA’. La PROTESTATRICE del SISTEMA in questi giorni antecedenti la campagna referendaria, ha irrotto in tutto il paese ( e non solo) con i suoi moniti e quant’altro,  invitando la società civile a recarsi alle urne e votare “4 SI” ai referendum del 12 e 13 GIUGNO. Poste, negozi, farmacie, piazze, bar, chiese, treni, auto, facciate esterne di abitazioni ( persino la sua casa e la sua auto completamente tappezzata di manifesti e bandiere..) e quant’ altro sono stati presi di mira dalla “REF ERENDARIA” per  INFORMARE e distribuire volantini sul referendum e ripetere instancabilmente  a tutti un’ unico impetativo, deivenuto il “leitmotiv” della campagna: “Andate a VOTARE e VOTATE “SI” per salvare il  nostro futuro. Passateparola perché é importante informare e farlo capire a tutti !!” Ai più scettici e delusi dell’ andazio generale, “la Referendaria” si é soffermata con buona pazienza  “beato chi ce l’ha ancora questa forza” a spiegare  il significato del referendum e dei quesiti, tentando all’ultim’ora l’ inverosimile per catturare Continua a leggere

Caserta( e prov.)– (di Nunzio De Pinto) Domenica 12 e Lunedi 13 Giugno 2011  gli elettori di tutta la provincia, insieme al resto degli Italiani, sono chiamati nuovamente alle urne, dopo le amministrative del 15 e 16 maggio scorso, ma, questa volta debbono esprimere il proprio parere in relazioni a quattro quesiti referendari. Per rendere valida la consultazione è necessario che al voto si rechi il cinquanta per cento più uno degli elettori aventi diritto. Si potrà votare dalle ore 8.00 alle 22.00 di oggi e dalle ore 7.00 alle 15.00 di domani 13 giugno. Il primo quesito si riferisce alla legge 112 del 2008 e successive modificazioni. La legge stabilisce che la gestione dei servizi pubblici locali, fra cui quello idrico, possa essere affidata a società pubblico-privato, nelle quali il privato possieda almeno il 40 per cento del capitale. Il secondo quesito intende abrogare una singola frase del decreto 152 del 2006, la quale prevede Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- Referendum.  Il Matese si mobilita. E non poteva che nascere da ” Carlo PASTORE” , fondatore storico della sezione matesina del CAI (Club Alpino Italiano) insieme alla compianta compagna dott.ssa Giulia D’ ANGERIO ( sorella del dott. Nicola D’Angerio, segretario di Legambiente Caserta e presidente della Pro Loco Bocca della Selva), l’ idea di comporre una lirica ambientalista a favore dei “SI” al referendum del 12 e 13 Giugno. Mancava solo la musica, Carlo Pastore non ha esitato di contattare in questi giorni un’ altra personalità artistica di notevole spessore morale che per il suo forte impegno civile onora tutto il Matese e non solo: la cantautrice per la Pace Agnese Ginocchio, amica del CAI, già autrice di  bellissime canzoni fortemente ambientaliste, quali il “Canto per l’Acqua” e “Salviamo la Terra” . Compatibilmente con i suoi numerosi impegni per le scuole in questo periodo, e anche a Continua a leggere

Capire come e perché firmare il REFERENDUM DEL 12-13 GIUGNO 2011
I referendum sono l’espressione più alta della democrazia… difendiamo la possibilità di dire la nostra. Per capire la ragione di questo referendum clicca qui.

Pubblicizziamo questi argomenti…
Ai referendum di domenica 12 e lunedì 13 giugno vota SÌ per dire NO.

1 – Vota SÌ per dire NO AL NUCLEARE. Continua a leggere

Caserta- In vista del voto referendario del 12 e 13 giugno prossimo è intervenuto il Presidente Provinciale della Lega Consumatori Caserta, Vito Conforti, che ha ribadito: Chi ha indetto le votazioni, sperando nell’astensione, lo ha fatto fissando la consultazione nell’ultima data utile secondo quanto predispone la legge. Riteniamo che questa scelta sia dettata dalla paura che hanno tutte le forze che vogliono l’acqua privata. Riteniamo l’acqua è un bene comune dell’umanità e non una merce. L’acqua non è un bene economico e non ha valore di mercato. Pertanto, la gestione dell’acqua appartiene ai cittadini e non può essere soltanto “un affare” per i distributori. Siamo sicuri, però, che nonostante questo i Continua a leggere

La Rai Censura. Noi NO! CITTADINI recatevi in massa alle urne a votare! Ai referendum di domenica 12 e lunedì 13 giugno 2011 vota “SI” per dire “NO”. Istruzioni per votare.

*1- Vota SI per dire NO AL NUCLEARE**.

**2 – Vota   2 SI per dire NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL’ACQUA**.

ed inoltre c’é  ancora un terzo referendum per fermare la legge di Legittimo impedimento ( con questa legge si consentirebbe  al politico, come nel caso di Berlusconi,  di non essere processato durante il periodo della sua carica) 

**3 – Vota SI per dire NO AL LEGITTIMO IMPEDIMENTO*.

In tutto sono 4 i “SI” che si dovranno esprimere per direNO

RICORDATEVI CHE DOVETE PUBBLICIZZARLO VOI IL REFERENDUMperchè gli spot
non passeranno nè in Rai nè a Mediaset. Sapete perché? Perché nel caso in cui riuscissimo a raggiungere il quorum lo scenario sarebbe drammatico per la maggior parte del Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 190 follower