COMUNITA MONTANE: A RISCHIO 800 POSTI DI LAVORO. LA REGIONE INTERVENGA CON UNA LEGGE SPECIALE E LO SPOSTAMENTO DEL PERSONALE IN ESUBERO PRESSO I PARCHI REGIONALI

Piedimonte Matese(Ce)- (di Marco Fusco) Con la legge regionale di riordino delle Comunità Montane e la Finanziaria 2010 del Governo Berlusconi, a rischio 800 posti di lavoro. Le Amministrazioni degli Enti Montani stanno provvedendo alla rimodulazione delle piante organiche, con il rischio di mettere in mobilità e, quindi, in esubero, il 10, 20 % del proprio personale. Continua a leggere