CAIAZZO ( CASERTA )- Viviamo un particolarissimo momento di profonda crisi economica,il nostro caro Governo ci sta tartassando ogni giorno di piu’,la nostra classe politica è corrotta fino all’osso,gli Italiani non sanno piu’ a che Santo votarsi,le industrie chiudono o si trasferiscono in quei paesi dove possono legalmente e liberamente sfruttare e sottopagare gli operai.I suicidi sono all’ordine del giorno,la vita è diventata impossibile,i piccoli commercianti stanno chiudendo,gli Italiani un tempo facevano fatica ad arrivare a fine mese,ora è diventata una vera impresa tentare di sopravvivere giorno dopo giorno !!! Ebbene….ci sono ancora persone che pensano a FESTEGGIARE ,ma che cavolo Continua a leggere

Con questo messaggio  ricevuto a 360°, nel quale vengono ricordate le persone scomparse della comunità alifano- matesino – provinciale & d con il compianto sindaco di Alife “Fernando Iannelli” e tanti altri… ci associamo e auguriamo a tutti voi un “Buon 2012 di serenità e di fiducia” per l’anno che verrà…. Che la forza del cambiamento sia con  tutti voi! (da redaz.)

Segue messaggio augurale:

Preghiera di Pace per l’anno 2012: “Costernati per quello che sta accadendo nella nostra comunità locale e provinciale per poi allargare lo sguardo ed estenderlo a tutto il mondo… Ci Continua a leggere

CAIAZZO ( CE )-Caro Babbo Natale,mi dispiace disturbarti,ma la mia è una richiesta importante,devi sapere che il mio stato di salute .mbe diciamo che non è dei migliori ! Tutti i dottoroni mi hanno sentenziato la sedia a rotelle,non è facile da digerire,ma io ce la metto tutta per deprimermi meno di quanto già non lo sia.Io vivo in una cittadina importante,pensa che le hanno dato pure un premio,”Cittadina del buon vivere”!! Io sinceramente,questo buon vivere,tanto particolare,non riesco a vederlo,ma se lo dicono loro che sanno tutto vabbè ! Il problema è che questa cittadina del buon vivere,è come una specie di Alcatraz quell’isola dove si trovava quella prigione ! Ora ti spiego meglio,metti che una persona disabile che si trovi costretto su una carrozzina e voglia prendere un mezzo pubblico per Continua a leggere

Italia- Federica Cannas è una giovane donna sarda di 30 anni malata di MCS (Sensibilità Chimica Multipla), una patologia cronica estremamente invalidante che causa in chi ne è affetto un assoluta intolleranza verso ogni tipo di sostanza chimica. La malattia procede per stadi nella sua evoluzione e Federica è al 4° stadio, l’ultimo e il più grave. A questo stadio la malattia da luogo a crisi respiratorie continue dovute a qualunque tipo di inalazione e contatto con sostanze chimiche di uso corrente quali, ad esempio, saponi, detersivi, shampoo, profumi, tinture, colle e… molto, molto altro ancora, Continua a leggere

Caiazzo (Ce)– Come si suol dire con un antico detto “ diamo a Cesare ciò che è di Cesare”, oggi vi voglio parlare dell’efficienza del Portalettere che consegna nel centro storico Caiatino, preciso,come un orologio Svizzero. Questo giovane nonostante non sia del posto ,ha imparato velocemente e in breve tempo,cognomi,vie e vicoli,in un mondo dove tutto va alla rovescia e i servizi non sempre funzionano,trovo giusto decantare le capacità di un giovane volenteroso. Continua a leggere

Installato in occasione del Giubileo, usato per poche ore solo dai vandali MONTASCALE PER DISABILI: 10 ANNI DI VERGOGNA

Caiazzo(Ce)- (di Giuseppe Sangiovanni)  “Ai piedi delle scale della Cattedrale, c’è un montascale per favorire anziani e disabili, il quale, non è mai stato messo in funzione. Per mettere in funzione il montascale di Piazza Giuseppe Verdi, ci vogliono anni e anni di Fasi Burocratiche? Vorrei tanto ricevere delle risposte”. E’ solo uno dei tantissimi appelli lanciati su blog e testate giornalistiche locali e nazionali, da Roberto Di Iorio, Coordinatore del Movimento Disabili Italiani per Caserta e Provincia. Continua a leggere

Riceviamo e pubblichiamo

Caiazzo(Ce)- (da Roberto Di Iorio) S.O.S. NATALE-Le festività Natalizie sono alle porte,la nascita di Gesu’ e’ prossima,anche se gli italiani non riescono piu’ neppure ad arrivare alla seconda settimana del mese,fanno di tutto per conservare le tradizioni,l’alberello,o il presepe,festoni, lampadine,decorazioni varie,insomma ci stiamo preparando ad una festa.Di solito nella grande ipocrisia dell’uomo,si dice che in questo periodo riusciamo per pochi giorni ad essere tutti piu’ buoni,io vorrei proprio approfittare di questi limitati giorni per raccontarvi una storia,una storia che sta accadendo proprio adesso,in una Cittadina del Casertano.Tutto cominciò con la morte di una mamma,seguita dopo poco dalla morte di un padre,due ragazzi poco piu’ che ventenni,rimangono soli,mi soffermo sulla parola soli!!!!! Infatti ,questi due giovanotti,non hanno famiglia,anche se in realtà,sarebbe meglio dire che i familiari piu’ prossimi non hanno un gran “piacere “,se cosi’ si puo’ dire,di interessarsi dei due ragazzi. Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 235 follower