nodulo_polmone1NODULO POLMONARE, SE È PICCOLO TI SALVI
È la patologia che fa più vittime, ma una diagnosi precoce e precisa può vincerlo.

In Italia il cancro al polmone è la prima causa di morte per tumore per gli uomini e la terza per le donne. In Campania si calcolano 83 nuovi casi all’anno su 100.000 uomini e 21 su 100.0000 donne. L’elevata mortalità è dovuta al fatto che la grande maggioranza delle neoplasie viene diagnosticata in fase troppo avanzata. La chirurgia ottiene il 77% di sopravvivenza a (altro…)

La dieta può essere un importante fattore di protezione verso le lesioni benigne della mammella.
In questo nuovo studio, svolto dall’Harvard Medical School di Boston, sono stati esaminati un ampio corpus di studi di coorte prospettici che hanno indagato la relazione tra i fattori di rischio durante l’infanzia e l’adolescenza (quali le caratteristiche antropometriche e riproduttive, nonché la dieta e altri comportamenti) e conseguente rischio di patologie benigne del seno.

La patologia benigna della mammella è rappresentata principalmente dalle affezioni infiammatorie, dalla mastopatia fibrocistica, dalle cisti mammarie, dai fibroadenomi, dai papillomi intraduttali. Queste patologie si dividono grossolanamente in “proliferative” (in cui le cellule si moltiplicano rapidamente) e “non-proliferative”. (altro…)

Sostegno all’iniziativa dell'”Associazione italiana medici per l’ambiente” affinche’ sia rigettato (ovvero revocato) lo schema di decreto interministeriale che pretenderebbe di consentire di erogare come potabile acqua inquinata da sostanze tossiche e cancerogene.

2. INIZIATIVE. L’ASSOCIAZIONE ITALIANA MEDICI PER L’AMBIENTE – ISDE (INTERNATIONAL SOCIETY OF DOCTORS FOR THE ENVIRONMENT – ITALIA) CHIEDE ALLA COMMISSIONE EUROPEA DI RIGETTARE LO SCHEMA DI DECRETO INTERMINISTERIALE CHE PRETENDEREBBE DI CONSENTIRE DI EROGARE COME POTABILE ACQUA INQUINATA DA SOSTANZE TOSSICHE E CANCEROGENE COME CIANOBATTERI E RELATIVE MICROCISTINE

[Dall’Associazione italiana medici per l’ambiente – Isde (International Society of Doctors for the Environment – Italia) di Viterbo (per contatti: tel. 3383810091, e-mail: isde.viterbo at gmail.com) riceviamo e diffondiamo. (altro…)

SAN NICOLA LA STRADA(CE) -(di Nunzio De Pinto)  L’Azione Cattolica Italiana rivolge il proprio invito “ai soci e ai cittadini” perché “ci sia un’ampia partecipazione al referendum abrogativo del 12-13 giugno”. La presidenza dell’organizzazione cattolica lo fa con una nota pubblicata sul suo sito web in cui sottolinea che le tematiche al Continua a leggere

Il Comitato civico contro le Cave e il Cementificio, ci informa sugli ultimi sviluppo circa il caso Cave Pietravairano . Si seguito riportiamo il comunicato

Pietravariano(Ce)-   Eravamo rimasti in attesa di essere convocati a Roma dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ricordiamo che la Conferenza dei Servizi si era chiusa con la vittoria del Comune di Pietravairano perchè quest’ultimo aveva posto il veto sul parere urbanistico (l’area è zona agricola e per costruire un cementificio è necessaria una deroga al Piano Regolatore che il Comune ha sempre negato). Il legale di Moccia riteneva che il parere del comune fosse superabile dall’intervento della Presidenza del Consiglio perchè rientrava tra i casi previsti dalla Continua a leggere

Con la Bilirubina più alta minori rischi per i polmoni ( a cura del dott. Luigi Ferritto)

Piedimonte Matese(Ce)- Uno studio pubblicato su Jama, Journal of American Medical Association e ripreso da www.sanitanews.it  del 17/02/’11, condotto su oltre 500mila soggetti adulti ha rilevato che chi ha i valori piu’ alti, ma nei limiti, di bilirubina nel sangue corre meno rischi di malattie polmonari. La bilirubina è un metabolita di rifiuto derivante dal catabolismo dei globuli rossi invecchiati e viene misurata di norma per Continua a leggere

Le Bronchiectasie: dilatazione e sfiancamento dei bronchi a cura di Luigi Ferritto
Dipartimento di Medicina Interna, Clinica Athena Villa dei Pini, Piedimonte Matese (CE)

Piedimonte Matese(Ce)- Le bronchiectasie sono delle dilatazioni croniche dei bronchi di calibro superiore ai 2 mm dovute alla distruzione delle loro pareti, possono essere congenite (cioè presenti dalla nascita) o acquisite (cioè provocate da una malattia, come una bronchite, un’infiammazione o da altri fattori, come la vecchiaia o l’abitudine al fumo). Le forme congenite, molto rare, sono dovute a malformazioni o debolezza delle pareti dei bronchi. Le forme acquisite, invece, derivano dalla distruzione della componente elastica dei bronchi, causata da un’infezione. Il 50 per cento ed oltre dei pazienti ha sofferto in passato, generalmente nell’infanzia, di malattie broncopolmonari (broncopolmonite, Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 236 follower