albero2 PIEDIMONTE MATESE(CE)- Ha suscitato molto interesse e partecipazione la prima uscita organizzata sabato 6 aprile 2013 dalla sezione matesina del Club Alpino Italiano (altro…)

Squille(Ce)- ALLARME ANTENNA KILLER a SQUILLE? Camillo GIARDULLO mette in guardia e chiama la comunità alla mobilitazione. Queste le parole del Sig. Camillo GIARDULLO, uno dei pochissimi cittadini attivi e vigili della comunità di Squille, nativo del comune di S. Angelo d’Alife, Continua a leggere

A Giuseppe FALCO, porgiamo i migliori auguri per  il reinsediamento alla guida del Parco Regionale del Matese. Per noi Matesini  è particolarmente gradito  un presidente del posto, che conosce a fondo tutte le  problematiche legate a questo ampio e difficile territorio. Lo invitiamo, pertanto a prendere atto che purtroppo il Matese continua Continua a leggere

Vairano Patenora(Ce)- Riportiamo la lettera di seguito inviata dal sindacalista Lino Martone a tutte le istituzioni e forze politiche, sulladecisione di costruire l’ impianto di una Centrale Turbogas a Presenzano e ai confini di Vairano. Continua a leggere

Pietravairano(Ce) – 22/07/2011. Al comando dei vigili urbani di Pietravairano, al comando delle guardie ambientali di pietravairano, E,p.c al sindaco Francesco Zarone, Al comando dei carabinieri di Vairano Scalo

Oggetto:Pietravairano,abbandono di bottiglie,vasetti,buste appoggiate all’esterno della campana di vetro. Continua a leggere

SCONFIGGERE LA LOGICA CHE TENDE A UTILIZZARE L’ALTO CASERTANO COME SERVIZIO PER LA DELOCALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI A RISCHIO AMBIENTALE

Presenzano(CE)- La popolazione di Pietravairano e della zona si è appena liberata del pericolo di delocalizzazione del cementificio Moccia in un area di grande interesse agricolo-ambientale che subito ne arriva un altro, motivato falla stessa logica scandalosa di soluzione dei disastri Continua a leggere

S. Angelo d’Alife(Ce)- Pubblichiamo questo reportage fotografico di denuncia (realizzato dal fotografo santangiolese Mariano ZAZZARINO), che ci é stato appena segnalato dalla referente del “Movimento per la Pace e la Salvaguardia del Creato”,  relativo all’ ultimo scempio ambientale scoperto,  in data 20 Marzo 2011, nel Cuore del Parco del Matese dallo stesso Zazzarino in località Selvapiana, a 4 Km più su del Castello. Fermandosi in una piazzola si vede questo triste spettacolo che dalle pagine del nostro portale stiamo per denunciare. Una vera e propria vergogna. Sinonimo di malsana civiltà e indifferenza. Un Parco che dovrebbe essere Continua a leggere

Caserta-  L’ approvazione dell’ampliamento delle attività estrattive della Cementir uscita dall’ultima conferenza dei servizi, rappresenta – se non verrà sconfitta in extremis – un Continua a leggere

Allarme di movimenti e partiti per il via libera. La questione arriva in Consiglio regionale. Sì alla Cementir grazie al silenzio-assenso della Soprintendenza (15 dicembre) .

CASERTA — «Nonostante inchieste della magistratura, le mancate bonifiche e i danni alla salute, la Cementir continuerà ad erodere la montagna tra Caserta e Maddaloni, a soli 500 metri dal nascente Policlinico di Caserta: una struttura palesemente Continua a leggere

Caserta- (del padre vescovo emerito Raffaele Nogaro) “Le cave” –  Le persone libere e responsabili non possono piu’ sopportare  la dissacrazione e la contaminazione del loro ambiente e della loro vita. I padroni delle “cave” ripetono, con ignominia, che è “bene” , cio’ che è “male”. E che le cave siano il male, da tantissimi anni, gli abitanti di Maddaloni e di Caserta lo sperimentano e lo dichiarano. Il paesaggio spettrale, con i gironi infernali scavati nei monti tifatini, impaurisce e soprattutto ostacola ogni forma di sviluppo urbano a Caserta e a Maddaloni in particolare. L’ambiente è diventato malefico e sembra distendere una minaccia  di maledizione sul destino  di questa  terra e di questa gente.Al punto che qui la storia si è smarrita, non ha osato prendere coscienza di sé, quasi si vergognasse ad esprimersi in un contesto così infelice. Continua a leggere

Bocca della Selva(Ce)- In data 13/06/2010, durante un’escursione in località Bocca della Selva, più precisamente in occasione della quindicesima edizione della manifestazione 100 donne sul Matese, è stato notato dai partecipanti il taglio del bosco al di sopra della strada. L’impatto ambientale è considerevole. In qualità di presidente della sezione CAI di Piedimonte Matese desidero con il presente comunicato porre in essere il fine del nostro sodalizio: conoscenza, formazione e difesa dell’ambiente. Al nostro interno, in pieno spirito CAI, esiste una commissione TAM (Tutela Ambiente Montano), un organo che interviene a difendere il territorio. Continua a leggere

Parla Lino Martone e dice: “No all’Impianto fotovoltaico“.
Lino Martone,  presidente di Altragricoltura e della SIAAB allevatori casertani. La sentinella d’ allarme sul pericolo che incombe sulla comunità matesina, sarebbe partito addirittura dal capoluogo. All’ oscuro la cittadinanza e soprattutto gli allevatori delle aziende, che solo in giornata odierna hanno appreso la drammatica notizia che pende come un macigno sulle loro teste o meglio sull’economia del territorio. Il Sindaco di S. Angelo d’Alife avv. Crescenzo Di Tommaso (nella foto insieme a Lino Martone, Foglia Salvatore e gli altri allevatori), sulla questione non si é ancora pronunciato. Il caso sarà dettagliatamente esaminato dalla commissione tecnica, che a giorni sarà nominata dal primo cittadino santangiolese. Continua a leggere

S. Angelo d’Alife(Ce)- 12 Maggio 2010- Incendio doloso alla discarica in località “la Stella” a S. Nicola (nei pressi del campo sportivo) nel comune dell’ alto casertano-matesino di S. Angelo d’Alife(Ce), nel cuore del Parco del Matese. L’incendio alla discarica perpetrato da balordi, stando alle testimonianze raccolte, ha avuto un preciso preciso scopo: quello di compiere l’ennesimo dispetto post elettorale alla nuova giunta comunale capeggiata dall’ avv. Crescenzo Di Tommaso. A chi da fastidio  l’amministrazione Di Tommaso? Prima di compiere questo genere di azioni scorrette e sconsiderate, indubbie azioni di inciviltà e di arretratezza mentale si provi un attimo a pensare che chi a rimetterci la propria salute non sarà solo l’amministrazione,  bensì l’ intera comunità. Aggredire l’ambiente significa aggredire e uccidere la vita umana. Bisogna sapere che dai rifiuti bruciati si sprigiona nell’ aria la diossina, veleno dannosissimo non solo per la terra ma soprattutto  per la salute umana. L’accumulo di diossina nei polmoni e nel sangue umano provoca  malformazioni congenite, patologie tumorali, etc.. La diossina sprigionatasi dai rifiuti bruciati va a finire nell’ aria che noi respiriamo, sui terreni dove pascolano gli animali e dove si pratica l’ agricoltura. Bisogna sapere che i prodotti, compresi quelli  agricoli che vengono coltivati in questi terreni avvelenati dalla diossina Continua a leggere

Il 12 DICEMBRE ALLE ORE 20:00 in p.zza Municipio a Pietravairano RIBADIREMO IL NOSTRO FERMO NO a CAVE e CEMENTIFICIO MOCCIA S,p.A. a Pietravairano, con una MANIFESTAZIONE POPOLARE. Invito a partecipare per sostenere la lotta per la difesa della salute pubblica dei cittadini e dell’ ambiente devastato dallo scempio delle cave

Pietravairano(Ce)- (da Maria Acquaro)  Gent.mo/ma, come Presidente del Comitato Civico “per la tutela e la difesa di Pietravairano”, Le vorrei parlare della grave sciagura che incombe sul mio paese, Pietravairano, e sugli altri Comuni limitrofi nell’Alto Casertano. Stiamo combattendo, infatti, da circa tre anni, una strenua ed impari battaglia contro un “colosso” del cemento la Società Moccia S. p. A. Questo “signore”, in accordo con alcuni esponenti politici locali, nonché regionali, ha deciso di delocalizzare la sua attività estrattiva, con annesso cementificio, dalla località S. Clemente di Caserta, dove attualmente opera tra il malcontento popolare, a quella di Monte Monaco di Pietravairano.  Continua a leggere

SAN NICOLA LA STRADA(Ce) – (di Nunzio De Pinto)Grande è stata la sorpresa per le centinaia di residenti della zona di Via Leonardo Da Vinci e zone limitrofe, quando si sono accorti che tre bellissimi “Olmi”, messi a dimora circa un ventennio orsono dall’allora sindaco di centrosinistra, professor Nicola TISCIONE, (foto 1 a sx, autore Andrea Pioltini) all’interno del campo sportivo comunale, dove attualmente c’è una stazione ecologica. non cerano più, erano stati “abbattuti”, “recisi”, “decapitati”, ed al loro posto una colata di cemento. La grande volontà ambientalista dei sannicolesi, che si sobbarcano a grandi sacrifici per far sì che la raccolta differenziata decolli e diventi una bella abitudine ed un atto di grande civismo, si è infranta con l’insensibilità raccapricciante (così l’ha definita Lucia ESPOSITO, (nella foto 2 a dx , autore Andrea Pioltini) consigliere comunale del PD ed in procinto di rientrare nel posto di assessore provinciale che già era suo) dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Angelo Antonio PASCARIELLO (nella foto 3 sotto, autore Andrea Pioltini) Continua a leggere

Piedimonte Matese(CE)-(di Ranieri Vitagliano) Denuncia: smaltimento criminale di Rifiuti Speciali* ora BASTA !!! Fuochi che non ci bruciano, ma ci avvelenano. Ogni giorno, centinaia di “piccoli” fuochi ardono in tutta la provincia tra Napoli e Caserta. In modo particolare, nei territori dei Comuni di Giugliano, Qualiano e Villaricca. Tristemente denominati la terra dei fuochi, nel best seller “Gomorra”. In questo libro, lo scrittore e giornalista Roberto Saviano ci racconta la realtà! Anzi, possiamo dire con certezza che forse è stato fin troppo “buono”. Dalle riprese effettuate e dalle prove raccolte, considerata la situazione attuale, il fenomeno è ben più grave di quanto noi stessi potevamo immaginare. Col nostro impegno, abbiamo “semplicemente” fornito e reso pubbliche le prove di tutto ciò !! In questi incendi, detti oramai roghi, si brucia di tutto. Continua a leggere

Sindaco Fabozzi ai cittadini: “non bruciate i rifiuti”

Villa Literno(Ce)- Da ieri il territorio di Villa Literno è presidiato tutto il giorno da una pattuglia della Polizia Municipale. Una decisione drastica presa dal Sindaco Enrico Fabozzi dopo il rinvenimento, nei giorni scorsi, di un cumulo di rifiuti davanti al cimitero comunale. L’immondizia è stata già rimossa grazie all’intervento straordinaria dei mezzi dell’esercito, che anche in queste ore stanno effettuando dei sopralluoghi, ma per evitare altri scarichi il primo cittadino ha imposto una vigilanza 24 ore su 24. Pur con la scarsità di uomini e mezzi, il comandante dei Vigili Urbani Tammaro Ucciero è riuscito ad allestire una turnazione che copre praticamente tutto l’arco della giornata, grazie anche alla disponibilità degli ausiliari del traffico, il cui impegno è fondamentale in questa fase di emergenza.  Continua a leggere

LETTERA APERTA AL SINDACO DI CASERTA Nicodemo Petteruti

Caserta -(ComitatiCIttadiniCasertani) “Signor Sindaco, purtroppo ancora una volta siamo costretti a prendere atto che, dinnanzi alle responsabilità che dovrebbe assumersi in qualità di primo cittadino nonché di capo dell’amministrazione comunale, Lei continua a defilarsi. Come ai tempi della scelta di Lo Uttaro, ma stavolta contrastando la nuova discarica, avremmo voluto vederla protagonista del destino della città. Ci rendiamo conto, invece, che per l’ennesima volta ci siamo illusi che Lei potesse ridare un briciolo di dignità all’immagine di questo territorio devastato a causa di scelte politiche scellerate.  Qualche giorno fa abbiamo rivolto un invito alla coerenza ai rappresentanti locali del centro-destra che l’anno scorso si ergevano a difensori dell’ambiente Continua aleggere

NON VOGLIAMO LE ECO-BALLE”. In merito all’articolo pubblicato qualche giorno fa su: “ALLARME: Ecoballe, Probabile arrivo Eco-balle in località  Cava S. Michele frazione di Alife (Clicca sulla scritta per leggere l’articolo)”  ci scrive il prof. Ranieri Vitagliano da Piedimonte Matese, a cui va un sentito ringraziamento per il suo interessamento. Il coordinamento redazionale del nostro portale “Alto Casertano-Matesino & d“, partendo dall’esempio del prof. Vitagliano invita caldamente tutti i lettori ad alzare la voce e farsi sentire contro questo grave scempio ambientale e ad inviarci pareri, articoli e dichiarazioni in merito, che saranno tutte pubblicate su questo portale. “Per il bene, la salute, la vita e la salvaguardia del nostro territorio FACCIAMOCI SENTIRE” !!!!

Piedimonte Matese(Ce)- (di Ranieri Vitagliano) Questa è la prova del nove. Da decenni l’alto casertano ha pagato lo scotto di delegare al(ai) politico (i) di turno il nostro destino e di fronte a situazioni di pre-allarme facevamo partire I CONTATTI e gli interventi politici Continua a leggere

Lettera di Denuncia dei cittadini Di Caserta e Comitati civici inviata a: Al Commissario di governo per l’emergenza rifiuti, Prefetto Gianni De Gennaro, Al Presidente della Repubblica Giorgio Napoletano, Al Presidente del Consiglio dei Ministri, Alla Prefettura di Caserta  

Caserta– Alle SS.LL. l’omissione in materia di raccolta differenziata del Comune di Caserta, ed in particolare la non attuazione della normativa italiana in materia ambientale (Decreto Legislativo 152/2006 e Legge 296/2006) che fissa per l’anno 2007 l’obiettivo del 35 % e nel 2008 l’obiettivo del 45 % di raccolta differenziata, e la mancata attuazione del DPCM n. 3639 dell’11 gennaio 2008, che all’art. 3 disponeva che entro 60 (sessanta) giorni dalla data dell’ordinanza (e cioè entro l’11 marzo) i Comuni della Campania avrebbero dovuto presentare un apposito piano per la raccolta differenziata, ed entro i successivi 30 (trenta) giorni (e cioè entro l’11 aprile 2008) il piano stesso si sarebbe dovuto attuare. NIENTE DI TUTTO QUESTO SI E’ AVVERATO Continua a leggere

…E LANCIA UN NUOVO MONITO A FAVORE DELL’AMBIENTE E DELLA VITA

Villa Literno(Ce)-( di Raffaele Raimondo) A poco più di una settimana dal ritrovamento, in località “Torre del Monaco” nel Comune di Villa Literno, di una pericolosa discarica abusiva, si apprendono nuovi particolari, ma si registra inoltre la ferma indignazione della testimonial della pace, Agnese Ginocchio. Già si sapeva che l’operazione era stata avviata dal Commissariato della Ps di Aversa, in collaborazione col Corpo Forestale dello Stato di Castelvolturno, col Dipartimento provinciale Arpac e col Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Caserta Continua a leggere

Caserta– (di Giuseppe Messina nella foto- autore Andrea Pioltini)-Non chiamiamoli impianti di compostaggio ma più correttamente (e tecnicamente) inceneritori. Nella proposta della regione Campania (vedasi il sito ufficiale della Regione Campania “la regione informa”), si è conclamata la realizzazione di ben 30 impianti di compostaggio (vedere a riguardo anche la “mappa 30 siti di compostaggio”). E’ falso. Sono previsti, infatti, solamente n.21 impianti di compostaggio per un non meglio precisato quantitativo di cui n.1 impianto di compostaggio ( per n. 6 linee di compostaggio in completamento) a Giffoni Vallepiana. Gli altri 9 impianti, invece, sono costituiti da n.4 impianti di selezione multi materiale secco o RAEE e, infine, da ben 5 impianti di produzione di biogas (nessuno in provincia di Napoli) questi ultimi per una capacità complessiva annua di ben 145.000 tonnellate. Caserta, come al solito brilla per ignoranza, malafede e voglia distruttiva Continua a leggere

Letino(Ce), 7 MAR – Un’area demaniale di oltre 1500  metri quadrati, sottoposta a vincoli paesaggistici, trasformata  in una discarica abusiva di rifiuti speciali, è stata  sequestrata dai carabinieri della Compagnia di Piedimonte  Matese,a Letino (Caserta). Nell’area sequestrata, non lontana dal fiume Lete, sono stati  trovati, tra l’altro, pneumatici, frigoriferi, lavatrici, altri  tipi di elettrodomestici, materiale elettronico, materiale  ferroso e materiale di risulta proveniente da costruzioni. I carabinieri stanno ora indagando per identificare i responsabili, di quello che il comandante della Compagnia  Carabinieri di Piedimonte Matese, capitano Salvatore Vitiello Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- (di Pietro Rossi)I l Presidente del Consiglio Generale della Comunità Montana del Matese Prof. Marco Fusco ha inviato un appello all’Assessore Regionale al Lavoro e Formazione Professionale Corrado Gabriele, per cercare di recuperare i 700.800,00 Euro di finanziamento per la formazione professionale persi, invitandolo alla MANIFESTAZIONE DI PROTESTA SABATO 1 MARZO 2008 – ORE 18 SALA CONSILIARE Comune di Piedimonte Matese (CE).

 “Pregiatissimo Assessore dottor. Corrado Gabriele, scrive il Prof. Marco Fusco, quando ogni altra via per ottenere il riconoscimento di diritti che si credono acquisiti e rimangono insoddisfatti è preclusa, non rimane altro che rivolgersi a chi è al vertice della scala di intervento al riguardo. “La speranza ha due bellissimi figli: lo sdegno per le cose come sono, il coraggio per poterle cambiare”(S. Agostino). E’ per questo che mi rivolgo a lei: mi ascolti con pazienza. Voglio troppo bene al territorio che mi è stato affidato come Amministratore per continuare a tacere di fronte a scempi che reclamano una urgente soluzione. Non posso stare in silenzio di fronte a un vero e proprio “scempio amministrativo”, Continua a leggere

Giugliano(Na)-“Senza indugio adiremo le vie legali per opporci alla riapertura di Taverna del re, restando fermi sulla nostra posizione contro le aggressioni al nostro territorio- dice il sindaco Francesco Taglialatela– In un momento delicato come questo in cui la politica dovrebbe dare risposte alle istanze dei cittadini, il commissariato disattende l’impegno sulla chiusura del sito, ottenuta grazie ad una lunga battaglia legale del Comune e all’azione del presidio di cittadini”. E’ stata notificata stamattina l’ordinanza n. 98 con la quale il commissario delegato Di Gennaro Continua a leggere

Capua(Ce)-Passando per la strada provinciale che da Capua porta a Santa Maria Capua Vetere, si vede, a un punto, il recintato gelso col cippo che commemora l’impiccagione del sedicenne Carlo Santagata a quelle fronde, il 5 ottobre 1943, per mano delle SS cui – prima che il suo fucile s’inceppasse – aveva decimata la pattuglia; contro la quale s’era scagliato, solo e di sua iniziativa, per vendicare il furto del pane dei suoi, ma in generale il furto che i nazifascisti facevano – in quei giorni – della libertà a ciascuno e, a molti, quale infine lui stesso, della vita. Se nel ’43 Capua era travagliata dai nazisti, oggi è assediata dall’ immondizia; ieri i gelidi crucchi, oggi i gravidi sacchi coi loro fetidi succhi stazionano superbamente per buona parte delle nostre strade, non importa da chi la colpa parta. Finanche il gelso – si vada a vedere e dolere – è stretto nella morsa dei rifiuti; il gelso del Santagata; quell’albero sacro, cui oltre i corpi dei martiri solo potrebbero appendersi le cetre dei poeti, e presso il quale ogni tanto si depongono, in omaggio, corone di fiori. Continua a leggere

ferrante-piedimonte.jpgA seguito di quanto dichiarato dal Consigliere Regionale di Alleanza Nazionale, on. Salvatore Ronghi, nel corso di una conferenza stampa sul “sistema di corruzione e di malaffare gestito dai partiti del centro-sinistra nelle istituzioni della Campania”, si è chiesto l’avvio della procedura per dichiarare l’incompatibilità del Presidente della Regione, Antonio Bassolino, e quindi la sua decadenza. Anche e, soprattutto, in conseguenza della costituzione di parte civile della Regione nei confronti di Antonio Bassolino nel processo sulla gestione dei rifiuti. Tutto questo comprova che la situazione in Campania è quindi politicamente, socialmente, moralmente ed economicamente disastrosa Continua a leggere

“Alto Casertano-Matesino & dintorni” indice iniziativa: “CONCORSO A PREMI SULLA MONNEZZA MATESINA ” 

Alife(Caserta)-Rifiuti, fotocronaca della vergogna.Tanto per iniziare 1: Località fosse sulla SP Alife-Piedimonte(a dx, autore Andrea Pioltini  fotoreporter, cliccare sopra per vedere il resto delle foto)  e 2: Località S. Simeone di Alife sulla SP 69 Quadrivio di collegamento da Alife, S. Simeone a Gioia Sannitica. Quelle che vedete (le foto sono state scattate in data 22 e 24 Febbraio 2008 ) sono discariche abusive, dove, in particolare ci riferiamo a quella di S. Simeone, vengono sversati in maniera incontrollata ogni genere di rifiuti, oggetti dismessi, frigoriferi da rottamare, vecchi gommoni di auto, etc.. Quando ci siamo soffermati per fare le foto, siamo stati costretti a coprirci la bocca ed il naso a causa del cattivo odore nauseabondo proveniente da quegli enormi cumuli di rifiuti in decomposizione gettati lungo la strada laterale, Continua a leggere