PROTESTA Consorzio BONIFICA Ciro AbitabileABITABILE CIRO: Sciopero della fame invano… Lapalissiano !!!! Fiducia nella giustizia-Consegnato un esposto alla procura della Repubblica di Benevento.

Le continue richieste, tese alla definitiva sistemazione lavorativa ed al pagamento delle retribuzioni anno 2013, inoltrate agli Organi Regionali e politici della Regione Campania,avevano portato ad un incontro delle R.S.A. del soppresso Consorzio di Bonifica della Valle Telesina con l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania (altro…)

Caiazzo (Ce)- ( di Giuseppe Sangiovanni)-Caso Pontecorvo(vedi foto). D-day. Il giorno della verità, della possibile soluzione del caso, o di un probabile trasferimento in ospedale. L’ipotesi più accreditata, è la soluzione del problema- questa mattina discusso dai vertici dell’Asl Caserta Uno- che consentirebbe al provato dottor Pontecorvo di tornare ad alimentarsi- quindi recuperare le forze fisiche, minate dalla vibrata protesta. “Un recupero di energie-che va fatto gradualmente-precisa il dottor Cesare Cuscianna, anestesista-rianimatore- che con la dottoressa Giovanna Rolli, ha monitorato lo stato di salute del medico ribelle del 118- “che dovrà riprendere lentamente l’attività, favorendo inoltre il riequilibro gastro-intestinale e cardiaco Continua a leggere

CASO del MEDICO PONTECORVO. IL DRAMMA! VERGOGNOSA ASSENZA delle ISTITUZIONI. CHE COSA ASPETTANO AD INTERVENIRE? Appello alle ISTITUZIONI perché rispettino la LEGALITA’ che nel caso del dott. Pontecorvo é stata violata, in quanto sono violati i suoi diritti. DOVE ANDRA’ FINIRE QUESTO MONDO? Booh!!! L’UOMO si trova in condizioni pessissime a causa del digiuno da 4 giorni. Di seguito le drammatiche parole del medico che protesta pacificamente per difendere i propri diritti, raccolte dal giornalista Giuseppe Sangiovanni. “Al dott. Mariano Pontecorvo la nostra redazione “Alto Casertano-Matesino & dintorni” esprime la più profonda solidarietà e vicinanza”.

Caiazzo(Caserta)- “Mi muovo da qui solo se mi ridaranno il mio diritto scippato illegittimamente. Voglio “morire” qui-tra la mia gente, tra i miei pazienti che conosco uno ad uno”-racconta con un flebile filo di voce, Mariano Pontecorvo (nelle foto, cliccare sopra ogni foto per ingrandire. Il reportage fotografico é a cura di Giuseppe Sangiovanni. La prima foto in alto rappresenta il medico stremato dopo 4 giorni di protesta) , vulcanico, inossidabile medico chirurgo del servizio 118 di Caiazzo Continua a leggere

IL MEDICO PONTECORVO PROTESTA, L’ASL IGNORA

Caiazzo(Ce)- Incatenato da tre giorni. Al freddo, sotto la pioggia e senza mangiare. Ma l’Asl incredibilmente ignora la forte forma di protesta di Mariano Pontecorvo ( nelle foto, cliccare sopra per ingrandire) , 60enne medico del servizio di emergenza 118, trasferito lo scorso 10 ottobre- da Caiazzo al Distretto di Maddaloni. Silenzio assordante, quello dei vertici dell’Azienda Sanitaria Caserta Uno. Nessun contatto, nessun tentativo di trattare, o quanto meno dare spiegazioni logiche, delucidazioni(sui motivi della contestata decisione) dal medico richieste per iscritto. La salute di Pontecorvo, per i burocrati dell’Asl non conta nulla. “Non si è visto nessuno- rileva il dottor Pontecorvo Continua a leggere