SESSA AURUNCA(Ce) – (di Nunzio De Pinto) Sogin, la società costituita nel 1999 per gestire in sicurezza la chiusura del ciclo di vita delle installazioni nucleari italiane (decommissioning) e la svedese Studsvik – specializzata nella progettazione di soluzioni ingegneristiche e nel trattamento dei rifiuti radioattivi – hanno reso noto di aver sottoscritto un contratto per il trattamento e il condizionamento di circa 270 tonnellate di rifiuti radioattivi a bassa attività, prodotti durante l’esercizio e lo smantellamento della centrale nucleare di Caorso (Piacenza). Continua a leggere