immigrazione-4Aversa(CE)- Un giovane nigeriano, Celestine Iweanya di 20 anni, ospite dal luglio dello scorso anno nel Centro Polivalente della Caritas “Madre Teresa di (altro…)

La “Independence of the Sea”, fiore all’occhiello della Royal Caribbean Cruise, si ferma a Labadie Beach. Comitive di bagnanti hanno pasteggiato ad aragosta a soli cento chilometri dalle macerie. E sulla spiaggia arrivano i turisti La crociera continua tra le polemiche

LONDRA – (dal corrispondente Repubblica ENRICO FRANCESCHINI) In vacanza tra i cadaveri. Sulla spiaggia con i terremotati. In crociera con i morti di fame. C’è l’imbarazzo della scelta per descrivere la decisione di una della maggiori compagnie marittime del mondo di mandare una sua nave da crociera a fare scalo ad Haiti, come niente fosse, nonostante la tragedia. La “Independence of the Sea”, fiore all’occhiello della Royal Caribbean Cruise, si è fermata domenica a Labadie Beach, un villaggio turistico di sua proprietà in una delle baie più belle di Haiti, a soli 100 chilometri da dove si scava per estrarre corpi e gli ultimi possibili superstiti dalle macerie del sisma. (altro…)

Riportiamo gli Auguri di Buona Pasqua  che il dott. Marco Fusco, presidente del consiglio della Comunità Montana del Matese, ci ha fatto pervenire.

Carissime,  Carissimi,
Diceva di essere il figlio di Dio, parlava di un umanità nuova, illuminata dalla ricerca della verità, della giustizia e della bellezza.  Era buono e misericordioso, aiutava tutti, insegnava l’amore, la carità ed il perdono.  In pochi capirono subito il senso del suo messaggio. Alcuni si sentirono così minacciati da chiedere la sua condanna a morte. Subì la tortura, lo scherno, patì la sofferenza della Croce, ma non si lamentò, versò tutto il suo sangue per salvare, per sempre, l’umanità.  Oggi c’è ancora chi lo schernisce, chi rifiuta di ascoltare il suo messaggio e di vedere la sua immagine riprodotta in un crocefisso. Ma la sua venuta sulla Terra, la Sua passione e la Sua Resurrezione, ha segnato la vita di tutti, anche dei suoi persecutori Continua a leggere