SAN NICOLA LA STRADA (Ce)- (di Nunzio De Pinto) E’ stato ritrovato ieri mattina, sepolto sotto un metro di neve, il corpo senza vita dello sciatore di San Nicola La Strada scomparso lunedì scorso sul monte Aremogna a Roccaraso. Il corpo di Giovanni Ferrante, 48 anni, istruttore di ballo di Latina è stato recuperato dalle squadre di soccorso ed è stato trasportato all’obitorio di Castel di Sangro a disposizione della magistratura. Secondo una prima ricostruzione, Ferrante, mentre faceva un “fuoripista” con il suo snowboard, è stato travolto da una slavina, ha perso l’equilibrio ed è andato a sbattere contro un albero, poi è stato sepolto dalla neve. Giovanni Ferrante era il nipote del consigliere comunale Tommaso Ferrante. Continua a leggere

Torna l’inverno. Le cime del massiccio del Matese imbiancate. Continuano le raffiche di vento, freddo, neve e precipitazioni su tutto l’alto casertano e l’ Alto Molise. 

Raffiche di vento (fino a 215 km in Alto Adige), alberi caduti e tetti divelti in Umbria, neve nel Casertano. E’ maltempo in tutta Italia. In Alto Adige le conseguenze dell’uragano ‘Emma’ che ha colpito il nord Europa hanno fatto segnalare nei giorni scorsi nuovi record nell’intensita’ del vento, 215 km a Cima Beltovo (3328 m) nel massiccio dell’Ortles. In Umbria i vigili del fuoco della provincia di Perugia hanno ricevuto una trentina di telefonate per alberi sradicati e tetti scoperchiati. Le chiamate sono giunte da Assisi, Foligno, Todi, Perugia e altre localita’. Neve sulla montagna di Colfiorito, al confine con le Marche, dove il transito dei veicoli e’ possibile solo con le catene. Vento forte e neve in provincia di Caserta: le precipitazioni hanno riguardato il Massiccio del Matese. Imbiancate S.Gregorio Matese, Bocca della Selva, Campitello del Matese, Gallo Matese, Letino,  il comune piu’ alto della Campania. Continua a leggere