bambino-migrante-morto-20160531094119.itMigranti, il soccorritore e l’ultima ninna nanna al bambino morto nel Mediterraneo (foto Credit Foto – lastampa.it)

Oggi ammettiamo una sconfitta. Ho avvicinato a me il corpo come se fosse ancora in vita, ha disteso le braccia, le piccole dita (altro…)

Annunci

PeaceSinger Agnese Ginocchio scrive dedica un canto per la Pace a Gaza in Medio Oriente, per la Pace tra lo stato di Israele e Palestina e per la Pace nel mondo

Campania- Napoli (Caserta- Alife)- “Verrà un giorno… la Pace“. E’ il titolo del Canto di impegno per la Pace composto da una forte personalità e simbolo della nostra terra di lavoro, si tratta della Cantautrice per la Pace Agnese Ginocchio per invocare Pace e Giustizia in Medio Oriente, Pace tra lo stato di Israele e la Palestina, per chiedere il “Cessate il fuoco” contro il massacro e l’assedio di Gaza da parte di Israele e infine per domandare il dono della Pace nel mondo intero. L’ispirazione della musica é stata avvertita in sogno, dalla testimonial per la Pace proprio nel giorno dell’ Epifania. Alcune parti del testo sono liberamente ispirate al meraviglioso Cantico 60 del profeta Isaia, profeta messianico di Pace, di cui si legge proprio nel giorno dell’Epifania. Nel testo del canto di Agnese Ginocchio, uno spiritual meditativo e profondo perché eleva ed interroga la coscienza all’impegno per la Pace, si desiderano evidenziare le significative parole invocate sempre dalla voce di Agnese che canta: “Forgeranno gli uomini le loro lance e le loro armi in vomeri (aratri), non si eserciteranno più nell’arte della guerra…Quando verrà quel giorno ci sarà Pace e Giustizia sulla terra“. Struggente e meditativo, particolarmente significativo in questo momento in cui é in atto e si sta consumando nella Terra promessa una delle più atroci stragi della storia, la strage degli innocenti che si rinnova, Continua a leggere