S. Potito Sannitico(Ce)- Il Cai organizza il 16 Novembre convegno su Risorse Ambientali e Sviluppo Sostenibile "Realtà ed ipotesi nel territorio matesino", litologia e geomorfologiaFontegreca(Ce)- Quarto appuntamento del ciclo di incontri a tema su Risorse Ambientali e Sviluppo Sostenibile – “Realtà ed ipotesi nel territorio matesino” La sezione CAI di Piedimonte Matese, nell’ambito delle attività legate ai festeggiamenti per il 150° anno di fondazione del CAI, attraverso la propria commissione di Tutela dell’Ambiente Montano, organizza il quarto incontro a tema su Risorse Ambientali e Sviluppo Sostenibile. Luogo dell’incontro, questa volta, la Casa del Parco nel Comune di Fontegreca (messa gentilemente a disposizione dall’Ente Parco), che venerdì 18 gennaio, alle 19.00, ospiterà il dr. For. Pio CILIBERTI ed il dr.Vet.Vincenzo D’ANDREA. Grande protagonista di tutti gli incontri finora organizzati, è ovviamente il Matese. Per questo motivo si è scelto di organizzare i sette incontri in sette Comuni (altro…)

forum ambiente pietravairanoPietravairano(CE)- Appuntamento presso la Sala Consiliare del Comune di pietravairano retto da Francesco Zarone. L’evento é patrocinato dal Comune e dal Comitato Civico per la difesa del territorio presieduto dalla dinamica Maria Acquaro. Sabato 15 dicembre 2012 si terrà un (altro…)

Risorse Ambientali e Sviluppo Sostenibile “Realtà ed ipotesi nel territorio matesino” (altro…)

Piedimonte Matese(Ce)- La sezione CAI di Piedimonte Matese organizza un ciclo di incontri a tema: un incontro al mese, per sette mesi, attraverso il territorio del Matese casertano. Archiviato il periodo estivo, la sezione Matesina del CAI, attraverso la propria Commissione Sezionale T.A.M. (Tutela dell’Ambiente Montano), darà vita in tutto il periodo invernale, dal mese di ottobre a quello di aprile, ad una serie di incontri a tema su risorse ambientali e sviluppo sostenibile: i temi toccati saranno metereologia, litologia e geomorfologia, idrologia, problematiche gestionali di flora e fauna, bio-economia e sostenibilità, creatività, innovazione e presenze archeologiche. Grande (altro…)

Telese (Bn)- (di Stefano Avitabile) Consapevoli che la ripresa passerà necessariamente attraverso l’innovazione e la ricerca dobbiamo “lavorare” tutti per favorire l’incontro e lo scambio delle elevate competenze tecniche e conoscitive della filiera in materia di restauro, progettazione, bioarchitettura e nuove fonti d’energia. Il difficile momento congiunturale richiede a tutti di creare sempre maggiori servizi e di alimentare l’innovazione come unico elemento in grado di creare valore e distinzione. La sostenibilità ambientale come leva per la ripresa economica planetaria e il ruolo da protagonista del mercato edilizio ed immobiliare, sono questi i temi focali. Continua a leggere

La Banca Etica della Provincia di Caserta vi invita a partecipare al convegno sugli “Strumenti della finanza Etica per lo Sviluppo Locale Sostenibile” che si terrà sabato 22 novembre, dalle ore 17:30, a Castel Morrone, presso la Scuola Media Giovanni XXIII di via Taverna.

Castel Morrone(Ce)- (di Maria Del Vecchio)  Banca etica presenta: ” Gli strumenti della finanza Etica per lo Sviluppo Locale Sostenibile “. Sabato 22 novembre, dalle ore 17:30, si terrà a Castel Morrone, presso la Scuola Media Giovanni XXIII di via Taverna, il primo convegno su come Banca Etica lavora per costruire un modello di “progresso senza speculazione” sul Territorio di Terra di Lavoro. L’evento, che sarà preceduto alle ore 17.00 dall’Assemblea dei Soci di Banca Etica della Provincia di Caserta aperta a tutti gli interessati, vedrà la nota introduttiva del Prof. Dott. Renato Passaro, dell’Università Parthenope di Napoli, e continuerà con gli interventi del sindaco di Castel Morrone, Dott. Pietro Riello e della Dott.Ssa Teresa Masciopinto di Banca Etica. Continua a leggere

Caserta- Si riporta integralmente la proposta letta ieri al Consiglio Comunale aperto sul caso Macrico, da parte del Co.de.par.(Comitato democrazia partecipativa) di Caserta presieduto dal dott. Mario Mastrostefano

Il COMITATO PER LA DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA

considerato che il caso MACRICO rientra nell’ambito dello sviluppo sostenibile e quindi può essere analizzato con un approccio multidimensionale relativo alla partecipazione , alla tutela ambientale ed al rapporto costi/benefici, alla luce dei propri principi statutari di trasparenza, di etica pubblica, di etica degli affari e di innovazione contabile,  ha deciso ed elaborato di proporre, in merito alla gestione della vita futura dell’area ex-MACRICO, quanto segue, e su cui invita il Continua a leggere

Il progetto di sviluppo, verrà presentato dal 27 Maggio alla Fiera Milano (Rho) in occasione del  BIAS

 

Caserta-Il marketing etico conquista le imprese dell’alto casertano: i comuni che circoscrivono l’area territoriale del PIT S.S.Appia si apprestano a   comunicare i risultati dei cinque anni di un modello innovativo di gestione etica ed ambientale delle aree di sviluppo locale con il progetto di “ethical and green marketing” “S.S. Appia Industria ed Ambiente per lo sviluppo sostenibile” (www.ssappia.it).  Il PIT dal 2003 concentra i suoi sforzi nel tentativo di valorizzare le potenzialità di sviluppo industriale dell’area a nord del Volturno (che comprende i Comuni di Bellona, Camigliano, Cancello Arnone, Francolise, Giano Vetusto, Pastorano, Pignataro Maggiore, Santa Maria La Fossa, Sparanise e Vitulazio) attraverso azioni integrate che consentano la crescita competitiva ed equilibrata del territorio, in un quadro di Responsabilità Sociale delle imprese Continua a leggere

10 maggio: Giornata Mondiale del Commercio Equo e Solidale PER UN FUTURO PIÙ EQUO A MISURA DEL PIANETA L’associazione di categoria AGICES chiama istituzioni e consumatori a ‘premiare’ il commercio equo perché è sempre più amico dell’ambiente

Roma, – 5 mag – Duemila scienziati del Gruppo sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite (IPCC) nel 2006 hanno lanciato un allarme storico: il riscaldamento dell’atmosfera ha superato il punto di non ritorno. Dal 1970 ad oggi le emissioni di gas serra prodotte da energia, trasporti, agricoltura e industria sono aumentate del 70% ed oggi raggiungono 50 miliardi di tonnellate di anidride carbonica l’anno. Su questa strada non c’è futuro per nessuno, e in particolare per i più poveri Continua a leggere