Trattamenti disumani e segregazione dei pazienti in quella che è stata ribattezzata la clinica degli orrori: Villa Flora, residenza socio assistenziale per anziani e malati psichiatrici a Montaquila al centro di una inquietante vicenda di violenza a carico degli ospiti che pagavano 1200 euro (altro…)

Dola Indidis è un avvocato keniano ed intende portare il nostro Paese davanti alla Corte di Giustizia dell’Aja: “La crocifissione di Gesù fu illegale e violò i diritti umani”.

Dola Indidis è un avvocato keniano ed è determinatissimo a rendere giustizia nientemeno che a Gesù. L’uomo, infatti, sostiene che processo e crocifissione di Cristo siano stati illegali ed abbiano violato i diritti umani: per questo ha deciso di portare davanti alla Corte Internazionale di Giustizia dell’Aja sia l’Italia che Israele, in particolare Ponzio Pilato e l’Imperatore Tiberio. Incredibile, ma vero, l’avvocato africano è (altro…)

Si sperimenta il vaccino della malaria. Le cavie sono i bimbi africani

di Antonio Mazzeo Per lo sviluppo del programma sono già stati investiti più di 500 milioni di dollari e lavorano fianco a fianco i ricercatori di un colosso mondiale del settore farmaceutico e i migliori medici delle forze armate USA. Sponsor, l’onnipotente padrone delle nuove tecnologie informatiche. Si tratta della sperimentazione di un nuovo vaccino contro la malaria, nome in codice “RTS,S/ASO2”. Continua a leggere

Questo filmato inviato alla Abc da un’emittente televisiva panaraba

Dal mondo- In poche ore, le immagini di una lapidazione avvenuta in Pakistan due mesi fa hanno fatto il giro del mondo, rimbalzando sui principali media. Dalle immagini sgranate non è difficile dedurre l’estrema violenza della situazione: la donna circondata da un gruppo di uomini, colpita dai sassi fino a che non appare priva di vita. L’emittente Abc, che ha diffuso solo in parte il video a causa del contenuto estremamente violento, ha riferito di aver acquisito il video tramite la rete televisiva di Dubai Al Aan, che si occupa di diritti della donne e che ha ricevuto il filmato da un miliziano. L’esecuzione, avvenuta circa due mesi fa nella regione pakistana di Orakzai, al confine con l’Afghanistan, sarebbe da imputarsi alla condotta della donna, accusata di avere una relazione con un uomo, relazione punita dal fondamentalismo islamico. La vicenda mette in evidenza come certe realtà tribali sfuggano completamente al controllo di qualsiasi organismo di tutela dei diritti umani. Continua a leggere

immigratiMilano- Premiare i cittadini onesti. Questo dovrebbe essere uno dei capisaldi di una società giusta. E, infatti, un giovane bengalese che ieri sera ha fatto arrestare tre rapinatori a Torino avrà un premio: una denuncia. È uno dei primi risultati del cosiddetto “pacchetto sicurezza” varato dal governo e sponsorizzato dalla Lega.È successo tutto ieri notte. Lo hanno circondato mentre camminava in strada, nel cuore della notte estiva di Torino. Continua a leggere

pax christiLa gloria di Dio risplende sul volto di ogni persona dolore e orrore perchè il razzismo è ormai “a norma di legge”

“Ero straniero e mi avete accolto” (Mt 25,35). La Parola di Cristo porta a compimento la logica della Scrittura dal Levitico 19,33-34 –“Tratterete lo straniero che risiede fra voi come colui che è nato fra voi; tu l’amerai come te stesso”, al Deutoronomio 10,19 – “Amate lo straniero perché anche voi foste stranieri nel paese d’Egitto”, alla Lettera agli Ebrei 13,2 – “Non dimenticate l’ospitalità, perché alcuni, praticandola, hanno ospitato senza saperlo degli angeli”. COntinua a leggere

Uttaro 2, in migliaia in piazza Domenica mattina contro l’apertura della cava Mastroianni

SAN NICOLA LA STRADA (Ce)- (di Nunzio De Pinto)Prenderà il via Domenica mattina, con inizio alle ore 10.00,  presso piazza Parrocchia, il corteo di protesta contro l’apertura prevista dal governo di Silvio Berlusconi della nuova discarica denominata “LO UTTARO 2” (Cava Mastroianni), organizzata dai Comitati per l’Emergenza Rifiuti del territorio casertano. Saranno presenti anche i Movimenti e le
associazioni No Global, come l’associazione “Millepiani”, “Macrico” e molti altri. Si prevede che saranno in migliaia i cittadini che scenderanno in strada a protestare contro una decisione illegale, immorale, che condanna a morte migliaia di persone nei prossimi anni Continua a leggere