Tentare un rendiconto annuo collegato alle vittime dei petardi per comprensibili ragioni (nessuno possiede una statistica del genere) purtroppo non è possibile.
Tuttavia è nostro dovere riflettere sul conteggio dei feriti delle festività natalizie 2010/2011.
Le cronache del gennaio trascorso stimano 500 persone rovinate da petardi esplosi inavvertitamente.
Codesti incidenti appaiono geograficamente ben distribuiti su tutta la penisola ( a Napoli una vittima a causa di un proiettile vagante *) e travolgono 68 ragazzini e 59 adolescenti.
Poso qualche esempio: Continua a leggere