FOTO ENTE PARCOSAN POTITO SANNITICO(CE) – Si è riunita lo scorso 2 dicembre, presso la sede del Parco Regionale del Matese in Piazza Vittoria a San Potito Sannitico, l’Assemblea della Comunità del Parco. L’Assemblea, guidata dal presidente Umberto De Nicola, si è incontrata per discutere ed approvare vari punti all’ordine del giorno i cui contenuti comprendono i verbali della seduta precedente, il Bilancio di Previsione 2014 e Pluriennale 2014-2015-2016, approvati all’unanimità, e il Conto Consuntivo 2013, approvato con l’astensione del rappresentante del Comune di Faicchio. Nuove direttive invece per quanto concerne la Commissione per la stesura dello Statuto del Parco che hanno previsto la revoca della precedente commissione e la formazione di una nuova, formata dal presidente del Parco Regionale del Matese, Umberto De Nicola; dal presidente della Comunità del Parco nonché sindaco di San Gregorio Matese, Giuseppe Mallardo; dal sindaco di Faicchio, Nino Lombardi; dal sindaco di Valle Agricola Rocco Landi; dal sindaco di Raviscanina, Anastasio Napoletano. Tale nuova Commissione avrà il compito di lavorare alla stesura del regolamento del Parco entro il 31 marzo 2015. Confermata, per l’occasione, anche l’adesione del Parco Regionale del Matese all’Associazione Nazionale Città del Tartufo (A.N.C.T.) per l’anno 2015 dato che dal mese di luglio l’Ente Parco fa parte di questo importante sodalizio di realtà tartufigene nazionali, con particolare visibilità internazionale. Tra le comunicazioni del presidente De Nicola anche quella inerente l’interruzione del Protocollo d’intesa a partire dal 24/12/2014 con la Regione Campania, settore Politiche del Territorio, risalente al 13/12/2010 e riguardante l’assistenza tecnica agli Enti Parco per le politiche edilizie. Tale interruzione, documentata in una lettera inviata ai sindaci dei 20 comuni del Parco e per conoscenza alla Regione, comunica agli stessi di procedere alla trasmissione delle richieste di parere direttamente all’Ente Parco che provvederà a richiedere all’Ufficio competente l’istruttoria e il relativo verbale nelle more di istituire l’ufficio tecnico per assolvere a tale compito. Si è discusso anche dell’importanza del Piano del Parco, strumento previsto dalla legge 394/91 e dalla legge regionale 33/92 (con relative modifiche e integrazioni). “Tale strumento – ha dichiarato il presidente Umberto De Nicola – è necessario e utile per la tutela della biodiversità e per l’economia del territorio”. (Comunicato a cura di Adele Consola Giornalista freelance)

Pubblicato da red. pov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci