Ad Alvignano è entrata nel vivo la competizione elettorale per il rinnovo del Sindaco, Giunta e Consiglio Comunale.

Alvignano(CE) – Dopo il terremoto giudiziario che ha travolto la maggioranza retta dall’ex sindaco dimissionario Di Costanzo, l’imprenditore caseario Massimo Ponticorvo prova a ricomporre i pezzi di una compagine amministrativa che, in seguito agli arresti, in paese ha perso di credibilità anche perché pare che, dopo il loro passaggio, il Comune versi in condizione di crollo finanziario. Le cose non sembrano andar meglio nemmeno per il gruppo di neofiti della politica, sponsorizzati dalla famiglia Bove, perché tra i nomi che circolano come possibili candidati ce ne sono alcuni che hanno problemi giudiziari e di incompatibilità, salvo rinunce ai contenziosi in atto. L’art. 63 del Testo Unico sugli Enti locali prevede al comma 4 che non può ricoprire la carica di sindaco e consigliere comunale colui che ha lite pendente, in quanto parte di un procedimento civile od amministrativo, rispettivamente con il comune o la provincia. Sempre nel gruppo che darà vita al “Laboratorio di idee, diversa situazione per un giovane alle prese con problemi giudiziari; in paese, i più maligni, considerano questa candidatura come una manovra strategica per garantire allo zio un’opposizione benevola, di appoggio. Negli altri schieramenti si registra la stessa difficoltà nel reperire candidati: l’ex provveditore agli studi Marcucci pensava che con la presentazione del libro “Primo tra i Primi” si potesse coinvolgere per sponsorizzare la sua candidatura a sindaco la parte bene del paese, ma l’operazione, che ha coinvolti suoi fedelissimi tra cui il giornalista Vincenzo Corniello autore della biografia encomiastica, sembra non aver avuto l’esito sperato forse perché la precedente esperienza amministrativa da Sindaco, nel lontano 2007 durò appena un anno. Analoghe difficoltà, nel reperire candidati, per lo schieramento “Insieme per crescere” promosso da Mario Martino, Bruno Florio che insieme ad altri ed imprenditori, tra cui l’avv.to Loredana Riccio e Maicol Giannantonio, si pone come obiettivo una svolta seria e radicale nel modo di amministrare il paese rispetto ai personalismi summenzionati.(Comunicato stampa)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Advertisements