cacciola sindaco pratellaIl Comune di Pratella aderisce all’Appello per il “Diritto alla Pace” e a “Città per la Pace”. Presto il passaggio della Fiaccola della Pace nell’ambito della quale verrà siglato il Patto di Pace.

Pratella(Ce)- Nell’ultimo Consiglio comunale che si è tenuto, si è riunita l’amministrazione capeggiata dal Sindaco Romualdo Cacciola. Tra gli argomenti da affrontare all’ordine del giorno è stata discussa l’adesione all’appello per il riconoscimento del Diritto alla Pace e all’adesione di “Città per la Pace”. Infatti, come da procedura, perché possa ottenere il titolo è necessario un atto ufficiale mediante una delibera approvata in Consiglio comunale. L’invito ad aderire fu rivolto all’amministrazione dalla Presidente del Movimento per la Pace della provincia, proprio durante la cerimonia di dedicazione dell’Albero di ulivo dedicato alla amministrazione comunale pratella ailano alife pace don geppinomemoria del compianto don Geppino Ferrazzano, a cui presenziarono il sostituto del Sindaco di Pratella, Russo Luigi Antonio, insieme al’assessore Valentino Annamaria e Cavicchia Maria; il Comune di Ailano, già Città per la Pace, con l’Assessore Annamaria Pina- detta “Pina”- Di Fiore; il fratello di don Geppino, Augusto Ferrazzano; la Presidente del Movimento per la Pace ed il Sindaco uscente Giuseppe Avecone; che si tenne in Alife in occasione del 10° anniversario della sua dipartita al cielo, ovvero l’albero bonsai di ulivo collocato in un vaso, nell’area del Giardino della Pace e della memoria dove è stato piantato durante lo storico passaggio della “Fiaccola della Pace” che commemora i 100 anni della grande guerra, l’Albero della Pace dedicato a tutti i caduti delle guerre. Il Comune di Pratella quindi aderisce ufficialmente alle storiche celebrazioni del passaggio della “Fiaccola della Pace” partite nell’anno 2014 che hanno l’obiettivo di inaugurare dopo 100 anni di guerre e di massacri l’Era della grande Pace. Con l’adesione ufficiale a “Città di Pace” il Comune entrerà per diritto a far parte del Coordinamento degli Enti locali Pace, progetto che il Movimento per la Pace guidato in questa provincia da Agnese Ginocchio, ha l’obiettivo di riunire Enti locali e scuole per lavorare in sinergia sulle tematiche della Pace aderendo agli appelli e alle campagne nazionali lanciare dalla Rete del Movimento, e discutere inoltre sulle problematiche del territorio. La sigla ufficiale avverrà quando si terrà la manifestazione che prevede lo svolgimento della Marcia per la Pace con gli alunni delle scuole del territorio, lungo le strade del borgo matesino. Quindi si dovrà attendere alla prossima apertura dell’anno scolastico. Intanto ora iniziano già i preparativi per l’organizzazione del grande evento storico. E durante le prossime serate estive si prevede già l’organizzazione di qualche evento di sensibilizzazione sul tema della Pace. Al Sindaco Romualdo Cacciola, all’assessore alla Pubblica Istruzione Russo Luigi Antonio, all’assessore Anna Maria Valentino e a tutta l’Amministrazione Comunale di Pratella la Presidente del Movimento per la Pace a nome dell’ Ente che rappresenta desidera far pervenire il più sentito ringraziamento per aver mostrato grande sensibilità e apertura alle tematiche della Pace, valore e principio fondamentale da affermare il politica, affinché la stessa diventi credibile, trasparente, leale ed esemplare per la comunità. “Il progetto Enti locali Pace già esistente in Italia e in Europa, nell’Alto Casertano e in provincia di Terra di Lavoro diventa sempre più una realtà concreta”-ha riferito la testimonial per la Pace Agnese Ginocchio”-” Sono già Comuni per la Pace le Città di: “Marzano Appio”, “Ailano” , “Mignano Monte Lungo, “San Nicola La Strada”, “Santa Maria La Fossa”, “Grazzanise”, “Pastorano”, “Solopaca” ( quest’ultima in provincia di Benevento), e altri Comuni ( tra i quali Riardo), in fase di adesione e di riconferma”.( Fonte: Matese Terra di Pace)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”