S. Agata dei Goti, “Premio Made in Italy”. Il Sindaco Valentino: “L’evento valorizzerà anche il sistema produttivo sannita”

S. Agata Dei Goti(Bn)- (Di Maria Valentino) Nell’ambito del folto calendario di eventi programmati in questi mesi a Sant’Agata dei Goti si inserisce l’iniziativa “Premio Made in Italy” in programma dal 4 all’11 luglio 2010. Soddisfazione e voglia di portare S. Agata all’attenzione dei media è espressa dal Sindaco della cittadina sannita, Carmine Valentino: «L’evento si caratterizzerà per una serie di iniziative con un cartellone ricco di presenze importanti, esperti, aziende, delegazioni estere, diventando momento centrale e di grande richiamo per la valorizzazione dei molteplici comparti del sistema produttivo sannita in un momento certo non facile per l’intero comparto produttivo locale che soffre della crisi globale e che darà l’opportunità, questo è l’auspicio, non solo di essere una vetrina promozionale ma di creare nuove opportunità di mercato». Il Premio Made in Italy quest’anno si caratterizzerà per essere non solo un momento di valorizzazione, ma sarà un vero e proprio progetto per salvare il Made in Italy dalla concorrenza straniera, agguerrita dopo la globalizzazione. Di questo è convinto anche il sindaco Valentino: «Questo evento è stato voluto fortemente da un partneriato ricco ed autorevole e si avvale anche di un partneriato privato che non solo ha creduto in questa iniziativa ma vuole dare vita ad una rinata alleanza tra i due aspetti, quello pubblico e quello privato. L’evento è una vetrina – continua Valentino – per tentare una ripresa del sistema economico quanto più rapida possibile lavorando insieme per promuovere il Made in Italy». Orgoglio, ovviamente, viene espresso per la scelta della location 2010, ed il Sindaco della città è consapevole di questo: «Il premio Made in Italy rappresenta un palcoscenico importante per la nostra città ed ancora una volta è al centro dell’attenzione generale ma in questo caso, più che candidarsi, la città è stata indicata e scelta per questo importante evento. Ciò ci gratifica ed è la dimostrazione che solo lavorando, come si sta facendo, in una programmazione non solo innovativa e strategica ma anche qualificante, si possono determinare le precondizioni per uno sviluppo locale che si va sempre più a concentrare – conclude Valentino- sul turismo, sulla cultura e sul sistema produttivo locale e in tanti altri settori dove la città di S. Agata dei Goti e il suo territorio possono avere un ruolo centrale per l’intero Sannio e per la Regione Campania». Ed ora… non resta che aspettare l’evento! (articolo a cura di Maria Valentino)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”