Storia cultura


memoria shoahPiedimonte Matese(CE)- Dopo sette mesi l’Assemblea di Montecitorio torna ad occuparsi della modifica dell’art. 3 della L. 654 del 1975 in relazione ai crimini di genocidio, di guerra e contro l’umanità, meglio nota come legge per il contrasto del “negazionismo”.
La proposta di legge inserisce un comma aggiuntivo (3-bis) punendo con la reclusione da due a sei anni i casi in cui la propaganda, l’istigazione e l’incitamento si fondino in tutto o in parte sulla negazione della Shoah o dei crimini (altro…)

Pubblicità

fiaccola marzano 1Marzano Appio(CE)- 20 Aprile 2016. Grande successo  e tripudio di festa per il secondo passaggio della Fiaccola della PACE a Marzano Appio. Il Borgo dell’alto (altro…)

don geppino ferrazzanoLa cerimonia di dedicazione dell’Albero prevista per sabato 2 Aprile ore 11:00 si svolgerà nell’Area davanti la Scuola dell’Infanzia in Via Volturno.

ALIFE(CE)- Il “Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato – III Millennio” della provincia di Caserta, in occasione del 10° anniversario della (altro…)

roberto-manciniRoberto Mancini è l’investigatore che per primo si è messo sulle tracce dei veleni sversati in terra di Gomorra. “Io morto per dovere” è il libro in uscita la prossima settimana che racconta la sua storia: dal collettivo comunista alle informative in cui descriveva il sistema camorra- massoneria- politica che ha ucciso un’intera regione. Fino alla sua morte, stroncato da un tumore contratto durante i sopralluoghi sui terreni colmi di veleni

DI GIOVANNI TIZIAN

(altro…)

Federica LaorenzaPietramelara/Caianello(CE)- Questo fine settimana saranno ospiti a Pietramelara una delegazione di giovani provenienti dal Belgio, dalla Romania e dalla Svezia per una visita preliminare al paese, propedeutica ad un nuovo progetto di scambio culturale previsto a maggio che vedrà la partecipazione di circa 30 ragazzi che, per dieci giorni, soggiorneranno nel territorio. Il progetto, che si articolerà tra i Comuni di Caianello e Pietramelara, è curato dalla giornalista Federica Laorenza che già (altro…)

donna coraggio23pace 2015CASERTA- Conferito a Nadia Verdile il premio per la Pace Donna Coraggio 2015. A conferirglielo domenica 8 Marzo scorso nella sala Moscati della parrocchia del Buon Pastore il Movimento Internazionale (altro…)

angelo gambella storicoIl sorriso di Bacco

I versi di Silio Italico: “le campagne di Alife splendenti del sorriso di Bacco” denotano che sin dall’antichità classica il territorio alifano era (altro…)

francobolo ponte borbonicoMinturno(Lt)- Le Associazioni Pro Loco di Minturno (LT) e Maschito (PZ) hanno sottoscritto un Protocollo per la costituzione di un Comitato congiunto a sostegno della proposta di inclusione del Ponte Borbonico sul Fiume Garigliano, progettato dall’Ing. Luigi GIURA, nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. (altro…)

parco san pietro infineS. Pietro Infine(Ce)- 100° anniversario della Prima Guerra Mondiale(1914-2014). Perviene l’adesione del Comune di “S. Pietro INFINE”, Città MARTIRE, allo storico passaggio della “Fiaccola della PACE” in occasione del 100° Anniversario dello scoppio della prima guerra mondiale. Si ringrazia in particolare la disponibilità e la (altro…)

Fiaccola della PACE 100 anni guerra mondialeLa “FIACCOLA della PACE” continua la sua nobile missione in questi tempi di crisi e di oscurità. Dopo cento anni di guerre e crimini contro l’umanità è venuto il tempo di riconoscere che la Pace è un diritto umano fondamentale della persona e dei popoli. Un diritto che deve essere effettivamente riconosciuto e applicato. Per questo la “Fiaccola della PACE” girerà la nostra provincia, per far conoscere a tutti, Enti locali, Istituzioni, scuole e società civile, che il riconoscimento del diritto alla Pace è una condizione necessaria che deve essere affermata innanzitutto nelle nostre comunità, nei nostri stili di vita, nelle nostre scelte. Non si può far finta di nulla. Siamo sull’ orlo di un terzo conflitto mondiale, che già, come ci ricorda papa Francesco, si sta combattendo a pezzetti. L’umanità si sta sgretolando…E’ venuta l’ora di reagire. Di fronte alla “pericolosissima crisi della comunità internazionale” non possiamo rimanere inerti o neutrali. La “Fiaccola della PACE” guidata dal Movimento per la Pace della provincia, porterà Luce in questo tempo di crisi contro tutte le violenze, attentati, terrorismo, guerre “visibili” e “meno visibili, ma non meno crudeli, che si combattono in campo economico e finanziario con mezzi altrettanto distruttivi di vite, di famiglie, di imprese. Molti sono i comuni che hanno aderito al passaggio della Fiaccola della Pace. A quelli ancora “distratti”, vi chiediamo di aderire e di partecipare a questa grande mobilitazione di alto impegno civile, per un semplice motivo: non si può GOVERNARE bene il proprio paese, ne la propria comunità, senza l’affermazione del DIRITTO alla PACE che scaturisce da una vera politica di PACE. LA PACE e’ una condizione necessaria per vivere bene. Senza PACE non c’è lavoro, ne sviluppo e ne FUTURO!

Come si annunciava nel titolo a 100 anni dalla prima Guerra Mondiale, la FIACCOLA della PACE del Movimento internazionale per la Pace III Millennio della provincia, presieduto dalla Testimonial della Pace Agnese Ginocchio, passerà nella mattinata del 4 Novembre, giorno in cui si celebra l’anniversario dell’Armistizio, nel Comune di Sparanise, in occasione della Cerimonia commemorativa dei caduti di tutte le guerre. L’evento si svolgerà in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Autonomo Statale “Solimene” di Sparanise, docente referente la prof.ssa Giuseppina Cirella, socia dell Movimento per la Pace, l’ ITCG Galilei diretto dal preside e storico Paolo Mesolella, anche lui socio del Movimento per la Pace, con il Patrocinio del Comune di Sparanise retto dal Dott. Antonio Merola. Parteciperà anche la locale sezione dei Reduci e Combattenti, altre associazioni ed Istituzioni presenti nel territorio. Nel prossimo comunicato si darà notizia circa il programma completo della manifestazione. Sparanise è uno dei luoghi simbolo della memoria storica della nostra provincia. Viene in particolare ricordato per la presenza del Campo di Concentramento (detto la ” caiola” che significa gabbia ) durante la seconda guerra mondiale. In questo Campo di Concentramento transitarono ben 20 mila militari sbandati catturati dai tedeschi e migliaia di civili rastrellati nel napoletano e in Terra di Lavoro, destinati ad essere impiegati come manodopera coatta dalla Wehrmacht o ad essere deportati in Germania.

“Era il 15 settembre 1943, una settimana dopo la firma dell’Armistizio e dal Campo di Concentramento di Sparanise arrivavano e partivano con le tradotte centinaia e centinaia di soldati italiani , i quali , dopo l’ 8 settembre avevano deposto le armi ma anche cittadini che venivano ” rastrellati” in attesa di essere ” spediti” per l’impiego in lavoro in campi di concentramento della Germania o di altri territori occupati.”Fu la XVI Divisione Corazzata , tristemente nota come la ” divisione assassina ” , associata al quel feroce comandante che fu Walter Reder, ad occuparsi di prelevare inizialmente le persone da destinare al Campo di Concentramento di Sparanise.
” Le sue prossime tappe saranno quelle di Fivizzano, Marzabotto , Stazzema e Certosa di Farneta”, ricorda il preside Paolo Mesolella nel suo testo pubblicato ” La guerra Addosso”, attraverso il quale fornisce ampie notizie .
Sparanise un nodo ferroviario e stradale facilmente raggiungibile attraverso più strade :Appia , Casilina e strada ferrata (linea Roma-Napoli via Cassino nonché via Formia ), il paese dell’agro caleno si trovava nelle immediate retrovie della linea “Gustav”, a pochi chilometri da Cassino e da Napoli. Per questo fu scelto questo luogo come Campo di Concentramento. Interessante è il ricordo di Corrado Graziadei , militante comunista ed esponente della Resistenza in Terra di Lavoro , che sottolinea il ruolo ” eroico ” delle donne con queste parole:
“Un ruolo importante ed a volte decisivo venne svolto dalle donne di Sparanise, le quali sono state definite con acume storico da qualcuno “il fronte interno” del popolo italiano. Gli uomini erano al fronte o prigionieri e le donne a lavoro per loro, per salvare la vita dei propri figli, dei mariti, dei fratelli, dei padri…Queste raccoglievano cibo, indumenti e tutto ciò che poteva servire ai prigionieri e si recavano al campo di concentramento. Mentre alcune di loro intrattenevano i Tedeschi, le altre aiutavano i prigionieri a scappare, nascondendoli poi nelle loro case.”
Furono tanti i fortunati che riuscirono a sfuggire alla deportazione in Germania tramite l’audacia , la disperazione e la fede, forse soprattutto la fede, come riferiscono molti testimoni.
Tra tali fortunati , le tante testimonianze dei sopravvissuti di cui il testo riportate nel libro di Paolo Mesolella ,vi è quella di l’assessore campano sequestrato dalle Brigate Rosse , il quale ne parlò in una puntata del programma di Gianni Minoli ” La Storia siamo noi ” per Rai Educational.
” Nel settembre 1943″ – racconta Cirillo- sopravvissi ad un bombardamento alleato , nel quale perirono sette persone della mia famiglia. Rimasi solo con mio padre pensionato…Poi fui fatto prigioniero dai tedeschi che mi portarono nel campo di Sparanise”.
Molti furono quelli che non riuscirono a sfuggire e udirono il terribile grido di quelle parole ” Zurich, Zurich , tutti partire”, molta vivo nella memoria di quegli sfortunati la cui destinazione dei prigionieri era per lo più Dachau , a circa 16 km a nord-ovest di Monaco di Baviera, nel sud della Germania.(Notizie tratte dall’articolo del giornalista e prof. Angelo Martino – Comune di Pignataro)
(Comunicato stampa)

Per info collegasi alla pagina dell’evento su Facebook  “MATESE TERRA di PACE(cliccare qui sopra)” . Per adesioni circa il passaggio della “Fiaccola della Pace”,  inviare email a: movimentoperlapace@katamail.com )

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

antonio alfano fiaccola paceAILANO(CE)- A 100 anni dallo scoppio della 1a GUERRA MONDIALE la “FIACCOLA (altro…)

10371893_10202466725293270_8485740056697322300_n Castello del Matese(CE)- Interloquiscano con la propria sensibilità e si vada oltre il semplice “vedere”. E’ la bi-personale degli artisti matesini Emmanuele Facchiano Santagata e Concetta Isacco, reduci da una nuova esperienza con il “Giardino degli Artisti” alla XX edizione de La Giostra, evento che li ha già visti protagonisti diverse volte, e che quest’anno ha ospitato un loro doppio progetto artistico, un (altro…)

“Perché protestiamo? Perché vogliamo restare. Abbiamo tutti fra i 20 e i 30 anni,  i nostri amici sono al Nord, all’estero, noi però non vogliamo andarcene. Ma per restare abbiamo capito che dobbiamo far qualcosa per cambiare questo posto”

“Noi, in guerra contro il degrado in Campania”. La storia di coraggio dei ragazzi di ‘Freebacoli’ (altro…)

terra bruciataSabato 5 luglio, dalle 10.00 alle 19.00, il territorio di Pietravairano diventerà «TERRA BRUCIATA!».
“In una location  che ho scelto con il regista Luca Gianfrancesco – spiega il Dott. Giuseppe Angelone- ubicata a circa 400 metri dal centro abitato della frazione San Felice sarà (altro…)

S. Potito Sannitico(Ce)- 30 Giugno e 1 Luglio 2012 la 5^ Ed.ne di "MietogranO  & MangiosanO" con tante macchine agricole d'epocaFaicchio(Bn)- Si è svolto lunedì 23 Giugno a Faicchio, nella suggestiva cornice de “Il ristoro del Borgo” in Piazza Palmieri, il convegno di apertura della IX edizione della Festa del Grano, organizzato dalla Pro loco Casali di Faicchio. Tema di quest’anno è stato: “La conservazione dei luoghi e dei prodotti tipici, il turismo rurale e la cooperazione tra le attività agricole ed artigianali per lo sviluppo economico dell’ entroterra sannita”. Dopo i saluti del presidente della Pro loco, sig. Vincenzo Maturo, hanno introdotto la discussione il sindaco del comune di Faicchio, dott. Nino Lombardi, il presidente dell’ UNPLI Benevento, sig. Antonio Lombardi, e il presidente dell’UNPLI Campania, dott. Mario Perrotti. Al tavolo dei relatori si sono quindi susseguiti gli autorevoli interventi del prof. Nicolino Lombardi, Dirigente Scolastico dell’ ISISS di Piedimonte Matese, e del prof. Luigi Zicarelli, Direttore del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. A seguire, il contributo del dott. Michele Liverini per Mangimi Liverini S.p.A., della dott.ssa Angela Crisci per Agriges S.r.l. e del dott. Salvatore Capasso per Banca Capasso Antonio S.p.A.. La parola è passata, infine, al sig. Antonio Ciabrelli, presidente di GAL Titerno S.C.a.R.L., e al dott. Vincenzo Lombardi, presidente di Confartigianato Benevento. A conclusione dei lavori è stato invitato don Gaetano Ciaburri, parroco di Faicchio e storico consigliere ecclesiastico diocesano di Coldiretti Benevento, a dare il suo omaggio ai presenti. L’evento ha visto la partecipazione di una ricca platea, nella quale sedevano rappresentanti di enti e istituzioni anche di comuni limitrofi, imprenditori, agricoltori e allevatori della zona, curiosi e appassionati. I partecipanti hanno manifestato il loro plauso agli organizzatori, rafforzando così il successo riscosso dall’ iniziativa in questi anni. L’appuntamento è ora per giovedì sera, con l’apertura degli stand enogastronomici, della fiera espositiva di macchine e attrezzature agricole d’epoca e moderne, gli spettacoli di musica folk e popolare. Sarà l’occasione per una full immersion tra natura, storia, arte e folklore, alla riscoperta del valore della terra e dei frutti di una cultura contadina, che, come ribadito durante il convegno, affonda le sue origini in un antico passato. Dott.ssa Immacolata Ciarlo (moderatrice) (Inviato da Giuseppe Pacelli, segretario Pro Loco Casali di Faicchio e consigliere regionale Unpli) (altro…)

Agnese Ginocchio Alex Zanotelli e amici MovimentoAl missionario comboniano padre Alex ZANOTELLI è stato consegnato il Premio per la Pace Nelson MANDELA, per l’impegno civile, etico ed umano profuso nella difesa dei diritti dei più deboli, della Pace e della Terra. Di seguito l’articolo e la motivazione letta alla consegna del Premio  e le adesioni (in aggiornamento) di tutte le associazioni impegnate sui percorsi di Pace       (altro…)

discarica castello4ALIFE(Ce)- Da poco inaugurato l’ambizioso progetto “le Porte dei Parchi”, ovvero la strada dei castelli, ecco che proprio nell’area antistante il complesso monumentale del “Castello Normanno ” di Alife, rientrato nel progetto insieme ai  Comuni di Rocca d’Evandro, Francolise e Calvi Risorta, alcuni (altro…)

agnese-ginocchio-peaceCampania- Alife(Ce)– I testi e i brani di Agnese Ginocchio sono internazionali. Varcando oltre i confini, continuano ad essere materia di studio per le scuole non solo italiane, ma anche straniere. Pur non avendo quella visibilità che per esempio possono offrire Festival come Sanremo, ecco l’ennesima richiesta che perviene da “Anna”, professoressa che insegna Italiano nella scuola cattolica a Melbourne, Australia, Assistant Head of Learning – English as an Additional Language & VCE Italian teacher Penola Catholic College Broadmeadows. Gli alunni della scuole- spiega la professoressa, inizieranno una nuova unita’ di studio tra alcune settimane sul tema ambientale, nell’ambito del quale sarà fatto ascoltare il brano “Salviamo la terra” seguito dallo studio del testo, il cui videoclip è reperibile su youtube! “. Questo brano è stato lanciato come Colonna sonora dell’ “Eart Day”dal sito ufficiale italiano dei promotori della Giornata della Terra “Eart Day”che ricorre ogni anno il 22 Aprile. La forza di una scelta di Agnese Ginocchio è la Pace, un impegno dal basso che oggi vede i suoi frutti. Nonostante i tempi di forte crisi esistenziale c’è ancora in giro gente che crede nei valori e a sua volta si mette alla ricerca di persone ed artisti che usano il proprio talento come servizio e non per speculazione o fini personali, impegnando quindi la loro vita per diffondere questi (altro…)

taverna_catenaCOMUNICATO SU ULTIME VICENDE DI TAVERNA CATENA.

TAVERNA CATENA ARRIVA PER LA PRIMA VOLTA ALLA CAMERA DEI DEPUTATI CON L’IMPEGNO DI UN SUO VICE PRESIDENTE, SOLLECITATO DA GIANPIERO MARTONE PER IL GRUPPO CONSILIARE TORRE DI VAIRANO, MENTRE DALL’ALTRO LATO INCOMINCIA A CHIARIRSI IL MISFATTO TRUFFALDINO DELLE PARTICELLE SCOMPARSE. (altro…)

taverna_catenaATTO CAMERA
INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/04156

(altro…)

testata-22 marzo latinaDon Peppe Diana: l’antimafia, la memoria e l’impegno da rinnovare ogni giorno  (altro…)

Quanto spesso ha risuonato il suo nome in questi giorni. Giorni di emozionato ricordo, di commemorazioni, di approfondimenti e discussioni sul suo (altro…)

19 Marzo 2014..Sono vent’anni…(del prof. Antonio Fontana, ex Sindaco ed amico di Don Diana)
don peppe dianaNella sala riunione dell’Istituto Tecnico Industriale A.Volta di Aversa, nella ricorrenza di onomastici e compleanni di operatori scolastici, il tavolo grande veniva sempre riempito di “guantiere” con paste e altri dolci offerti dal “festeggiato” di turno. Il 19 (altro…)

“NON PIU VIOLENZE SULLE DONNE”, AGNESE GINOCCHIO RICORDA:” NON SOLO L’8 MARZO E’ L’8 MARZO”

Matese- Non solo l’8 Marzo è l’8 Marzo. Non più violenze sulle donne: questo  é il filo conduttore delle Donne impegnate. Di seguito l’intervento di testimonianza di una di (altro…)

Alife batterebbe davvero il record. In due giorni sono stati attivati due gruppi. Dopo quello del momento che sta imperversando come un tormentone in gran (altro…)

30 righeDa Vermicino al caso Romina Del Gaudio il confine violato tra informazione e sciacallaggio.

Caserta- “Da Vermicino a Romina Del Gaudio: il confine violato tra informazione e sciacallaggio”: questo il tema del convegno in programma venerdì 7 febbraio alle ore (altro…)

tildeCANCELLO ED ARNONE(Ce)– Proseguendo con l’itinerario dantesco (che ha segnato i coinvolgenti approdi nel tragico destino di Francesca da Rimini e nell’ indelebile monito “culturale ed etico” – “Fatti non foste a viver come bruti, ma per (altro…)

Pagina successiva »