Grazzanise


grazzanise-la-casa-comunaleLa retata di San Valentino impone una mobilitazione generale per contrastare il fenomeno-droga
GRAZZANISE: GLI 11 ARRESTI ALLERTANO LE ISTITUZIONI?
Famiglia, Scuola, Chiesa e Comune chiamati ad una rapida progettazione di interventi

GRAZZANISE(Ce)-  (di Raffaele Raimondo) – In questa già primaverile mattinata di febbraio in cui scriviamo, il largo Nassiriya – che si apre davanti alla caserma dei (altro…)

Annunci

c-arn-il-cavalcavia-della-sp-333-che-sovrasta-la-sp-18Monta lo sdegno di residenti e viaggiatori per rallentamenti e inevitabili gimkane

CANCELLO ED ARNONE(CE)- (Di Raffaele Raimondo) – Ormai sulla strada provinciale 18 (nel tratto
che collega Villa Literno ad Arnone) si viaggia come in zona di guerra. E così per la complessiva viabilità intercomunale dell’intero Basso Volturno. Verrebbe da dire “scordàti da Dio e dagli uomini…”.
Le intemperie dei giorni scorsi hanno vieppiù aggravato la situazione preesistente. Lunedì 6 febbraio, lasciando la SS 7 bis e imboccando la Sp 18 verso nord, lo scenario appariva fosco, snervante, incredibile: pioggia battente, in piena i Regi Lagni, il manto stradale dissestato per chilometri, buche qui e là, ampie pozzanghere ai lati ed autovetture o camion in continua gimkana. Gomme e cerchi a dura prova, come la pazienza dei guidatori. Ma perché – in molti si chiedevano – correre pericoli ad ogni decametro sp-333-nel-tratto-cancello-ed-arnone-grazzaniseimpercorribile? Dove abitano i sindaci e gli assessori comunali? Che esito hanno di fatto i rapporti che certamente firmano gli agenti della Polizia Stradale?
La Sp 333, una volta SS 264, dal cavalcavia di Arnone alla curva della Foresta (non lontana dal Real Sito di Carditello) la musica non cambia. Sul lato destro della carreggiata (altro…)

mastemilio-u-ferracavallSe n’è andato a 93 anni un importante uomo-simbolo degli antichi mestieri locali
I tantissimi concittadini presenti ai funerali hanno potuto vedere per l’ultima volta la sua incudine

GRAZZANISE (Raffaele Raimondo) – Il 1° febbraio di quest’anno 2017 sarà scritto nelle pagine di storia grazzanisana come il giorno della fine terrena dell’ultimo maniscalco, Emilio Nardelli. Singolare uomo-simbolo degli antichi mestieri locali, mast’Emilio ‘u ferracavall’ è venuto a mancare alla veneranda età di 93 anni, lasciando nel dolore la moglie Martella, la sorella Girolama, i molti familiari, tanti concittadini e pure alcuni superstiti suoi amici ed estimatori di altri paesi dove egli, in oltre 70 anni di attività, ha lavorato, con la serietà e l’impegno che lo hanno sempre distinto. Era espertissimo, mast’Emilio, nell’impiantare i ferri a U …portafortuna e sapeva tant’altro della vita del nobile cavallo e di altri animali ai quali assestava i metallici zoccoli. Notissimo nei Mazzoni per la sua precisione, per il (altro…)

camorrra-pane-casertanoIl clan imponeva il suo pane ai commercianti di numerosi comuni: Grazzanise, Cancello ed Arnone, Pastorano, Santa Maria Capua Vetere, Sparanise, Teano e Giugliano in Campania.

Sparanise(CE)- Il clan dei Casalesi gestiva in regime di monopolio la distribuzione del pane nel Casertano, attraverso le aziende dell’imprenditore Gianni Morico che, nei suoi (altro…)

?????????????

GRAZZANISE(CE)-  (di Raffaele Raimondo) – E’ programmata per le ore 10 di mercoledì 25 maggio la cerimonia di conferimento della “cittadinanza (altro…)

image001Grazzanise(Ce)- Poiché ci sono numerosi randagi nelle strade cittadine e frazioni, per evitare che vengano successivamente rinchiusi a vita nei canili, luoghi che più volte sono stati oggetto di cronache mercificate da interessi economici, e che hanno permesso di mettere a nudo una triste realtà: quelli che si vogliono far passare per alberghi in realtà erano dei lager. L’associazione D.E.A “ Difesa Eco Ambientale” con una proposta scritta protocollata al comune di Grazzanise in data 2 Maggio chiede (altro…)

agnese ginocchio carla piscopo fiaccola paceGRAZZANISE(CE)- (Di Raffaele Raimondo) – “Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini”: è la celebre affermazione del “martire” Giovanni Falcone che fa da slogan riassuntivo alla “tre giorni” pensata e programmata dalla dirigente dell’ Istituto comprensivo “Filippo Gravante”, Roberta Di Iorio, e dal suo staff e che partirà a San Giuseppe per concludersi nel (altro…)

Pagina successiva »