Sito della Provincia di Caserta rete civica


Caserta-“La scuola è mia. Io difendo il mio futuro”. è questo lo slogan, contenuto in una cartolina (vedi foto 2 a dx) che sarà distribuita in tutte le scuole, che il presidente della Provincia, Sandro de Franciscis (foto 1 insieme a studenti e ass. istruzione), lancia ai giovani studenti di Terra di Lavoro, in vista dell’inizio dell’anno scolastico previsto per oggi lunedì 15 settembre. Le iniziative promosse dalla Provincia per contrastare il fenomeno del vandalismo negli Istituti scolastici, che in provincia di Caserta, hanno provocato danni per 800mila euro nel 2007 e per 600nila euro lo scorso anno scolastico, sono state illustrate da De Franciscis in una conferenza stampa (foto 1) Continua a leggere

Annunci

Il prossimo lavoro del regista napoletano sarà interamente realizzato nella terra dei Mazzoni.


Villa Literno(Ce)- Un territorio ideale per ambientare una favola. La Terra dei Mazzoni, sulla quale insiste il Comune di Villa Literno, sarà il set del prossimo film di Amedeo Veneruso, regista napoletano già famoso per “Il Sequestro” e il documentario su don Peppino Diana. (altro…)

villa-literno.gifCon la presente Le comunichiamo che la Direzione Generale ha autorizzato la stipula del contratto di locazione per i locali di proprietà comunale, tra Piazza dei Poeti e Via Carducci“, poche parole, racchiuse in tre righe, che però rappresentano un momento a suo modo storico per la cittadinanza di Villa Literno. Con queste tre righe, inviate via fax ieri pomeriggio, Poste Italiane ha comunicato al Sindaco Enrico Fabozzi la disponibilità alla firma del contratto di locazione per la realizzazione del nuovo ufficio postale liternese. Con la firma del contratto si potrà ora procedere ai lavori di riqualificazione dell’area (rione Gallinelle) dove nascerà l’ufficio, che sarà strutturato secondo i nuovi criteri logistici e architettonici (il termine tecnico è “layout“) imposti da Poste Italiane ai propri uffici. I nuovi locali avranno una superficie di circa 210 mq, come risulta dallo studio di fattibilità eseguito dall’Area Immobiliare Sud nel mese di settembre. Poste Italiane ha specificato la necessità di realizzare lavori di riqualificazione del contesto, per consentire l’accesso sia da via Carducci che da piazza dei Poeti. Per la loro esecuzione, sarà indetta una gara d’appalto. La parte più evidente del nuovo layout degli uffici postali è la divisione del servizio di corrispondenza da quello di sportello. Le Poste Italiane si sono via via avvicinate al modello di una banca e così trattano con i propri clienti. A Villa Literno questa separazione del servizio ha intasato l’ufficio di via Vittorio Emanuele (i cui pochi sportelli non riescono a soddisfare le esigenze di una clientela al passo coi tempi) e contemporaneamente complicato il servizio corrispondenza, obbligando i portalettere liternesi a recarsi fino a Cancello Arnone (oltre 10 chilometri, in aperta campagna, da percorrere spesso in motorino) per recuperare la corrispondenza dei residenti a Villa Literno. I disagi più evidenti per la cittadinanza sono quelli della ressa agli sportelli, in un ufficio che versa in pessime condizioni logistiche ed igienico sanitarie. Non ci sono bagni, non ci sono uscite di sicurezza, non c’è una sala d’aspetto né tanto meno una panca per consentire agli anziani di attendere il proprio turno in modo agevole. Gli sportelli sono pochi, così come pochi sono gli impiegati di volta in volta in servizio. Ciò provoca lunghe code, in particolare nei giorni in cui cade qualche scadenza. Intorno alle 13, per evitare che continuino ad entrare clienti, gli impiegati sono costretti a chiudere la saracinesca d’ingresso, intrappolando le persone all’interno di una sorta di gabbia, senza luce e senza prese d’aria. Una situazione che più di una volta ha fatto gridare allo scandalo, con l’intervento dello stesso Sindaco Fabozzi, che aveva espresso la propria solidarietà sia ai cittadini sia agli impiegati, entrambi vittime di una situazione divenuta insostenibile.
Pietro Cuccaro – Addetto Stampa

raffaele-papa.jpgÈ arrivata la stampante a colori e quindi è già possibile emettere i tesserini personali con codice a barre della Biblioteca Comunale “Dionigi Iannone” di Villa Literno. Lo ha annunciato il responsabile Vincenzo Iannone, che ha invitato tutti i cittadini liternesi amanti della Cultura a recarsi numerosi in Biblioteca per visionare i volumi catalogati (siamo arrivati ad ottomila!) e lasciare i propri dati per l’iscrizione gratuita al database. Sui tesserini saranno caricate (ed archiviate) le informazioni sui prestiti dei libri. Ovviamente soddisfatto l’assessore alla Cultura Nicola Tamburrino: “è importante ora che i cittadini si avvicinino alla biblioteca frequentandola assiduamente e donando altri libri, facendola divenatare progressivamente il centro culturale del nostro territorio”. Da qualche settimana, la biblioteca può usufruire anche della collaborazione di Marta Del Villano, giovane ragazza liternese, laureata in Conservazione dei Beni Culturali, che sta prestando aiuto volontario nei locali di via Chiesa. Anche grazie all’impegno della giovane dottoressa, i cittadini hano potuto beneficiare della biblioteca durante il periodo di ferie: la struttura è rimasta chiusa infatti solo nel ponte di Ferragosto, riaprendo puntualmente il 16. È arrivata anche una nuova scrivania, acquistata grazie ai fondi economici in dotazione al servizio Cultura del Comune e si attende l’acquisto di nuovi scaffali per contenere i tanti volumi che continuano ad arrivare. Per donare libri alla Biblioteca Comunale “Dionigi Iannone” ci si può rivolgere presso la sede di via Chiesa nei normali orari d’ufficio. Si ricorda che la Biblioteca Comunale di Villa Literno fa parte della rete di biblioteche allestita dal Consorzio Agrorinasce.

Comunicato inviato da Addetto Stampa Pietro Cuccaro

villa-literno.gifL’Amministrazione comunale di Villa Literno esprime soddisfazione per l’operazione delle Forze dell’ordine che ha smantellato un’organizzazione criminale dedita allo sfruttamento della prostituzione.
Interpretando il sentimento di tutta la popolazione, l’amministrazione comunale Liternese, attraverso il capogruppo in consiglio comunale Antonio Ciliento, fa i complimenti ai Carabinieri, guidati a Villa Literno dal Comandante Giovanni Russo, per aver posto fine a tali attività illegali: “La fiducia nel futuro di noi cittadini è riposta anche nelle forze dell’ordine, che abbiano la capacità di incidere in modo determinante sulla vita sociale, individuando e reprimendo ogni tipo di comportamento illegale, sia compiuto da stranieri che da locali”. Augurando un buon lavoro alle forze dell’ordine, anche e soprattutto in questo periodo estivo, durante il quale magari l’attività amministrativa tende ad essere meno presente sul territorio, l’amministrazione comunale auspica che sia sempre alta la guardia contro ogni tipo di illegalità.

Comunicato stampa da Pietro Cuccaro – Addetto Stampa Comune di Villa Literno (CE)

villa-literno.gifNell’ambito dei lavori di riqualificazione della strada provinciale Villa Literno-Cancello Arnone, denominata Via Santa Maria a Cubito, saranno eseguiti una serie di interventi anche lungo il collettore fognario, per abbattere la puzza che si avverte percorrendo l’asse viario, dall’uscita della suprerstrada fino al Cimitero di Villa Literno. Il collettore riceve una grossa mole di scarichi fognari provenienti dal centro abitato. La mistura provoca una fastidiosa puzza che si avverte arrivando a Villa Literno dalla Domiziana, proprio questo rappresenta motivo di soddisfazione per il sindaco Enrico Fabozzi, convinto sostenitore dell’iniziativa: “Dopo decenni, grazie alla copertura del canale, finalmente siamo in grado di risolvere il problema della puzza, che rappresenta un pessimo biglietto da visita verso chi si appresta ad entrare nel territorio comunale di Villa Literno“.
Il canale di scolo sarà coperto e sarà montato un impianto di sollevamento grazie al quale, tramite una condotta forzata, le acque verranno recapitate direttamente nel collettore, fino all’impianto di depurazione. Ciò, in parole povere, costringerà le acque nere a continuare la loro corsa al di sotto del livello dell’asse viario, evitando che i miasmi possano spriogionarsi nell’atmosfera. Un intervento simile a quello già realizzato su Via Delle Dune lo scorso anno.Comunicato inviato da: Pietro Cuccaro – Addetto Stampa Comune Villa Literno(Ce)

villa-literno.gifNascerà un quartiere destinato alla prima casa delle giovani coppie liternesi, con annessa area fiera.
Approvato dalla Giunta il progetto preliminare per la realizzazione delle cosiddette “Ecocase”.
Si tratta di un nuovo Piano di Edilizia Residenziale Pubblica, rivolto alle fasce più deboli e alle giovani coppie, che anziché costruire le famigerate “case popolari” (casermoni spesso esteticamente inguardabili) utilizzerà le moderne tecniche di “bioarchitettura”, coerenti con la Convenzione Europea del Paesaggio.

Oltre ad essere esteticamente belle, le case rispetteranno i moderni canoni di architettura compatibile con l’ambiente, a basso impatto sull’ecosistema e con moderne tecniche di risparmio energetico.
Le cosiddette “Ecocase” sono strutture concepite secondo un’ottica innovativa, certificate da uno specifico marchio di qualità, che dovranno soddisfare determinati standard in quattro campi: uso di materiali naturali, risparmio energetico, isolamento acustico, cura per l’ambiente esterno.
Il progetto regionale prevede un contributo (circa 20mila euro) alle giovani coppie per l’acquisto della prima casa e la sottoscrizione di un mutuo a tasso agevolato per la restante parte, per un totale di circa 120mila Euro, sufficienti per l’acquisto di una abitazione di circa 100metri quadrati.

La realizzazione del nuovo quartiere si inserisce in un più ampio programma pilota di riqualificazione urbana ed ambientale, finalizzato al recupero, al risanamento ed alla bonifica del territorio dell’area territoriale di Villa Literno. L’area scelta è quella di via delle Figliuole, codificata nel Puc come zona destinata alla realizzazione di interventi di edilizia residenziale pubblica, convenzionale o agevolata (C1).

Nella zona nasceranno un parco urbano, con tutti i servizi e sottoservizi necessari, e uno spazio polifunzionale, utilizzabile come area fiera ma anche per ospitare particolari eventi sul territorio (concerti, sagre) e un mercato ortofrutticolo.
Ai terreni, la Giunta Municipale ha posto la scorsa settimana un vincolo di esproprio.
La scelta dell’area era stata concordata a suo tempo con l’assessore regionale Gabriella Cundari.
CON PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE O SEGNALAZIONE

Per ulteriori informazioni o delucidazioni sul progetto oppure per concordare interviste, contattatemi pure ai recapiti in calce.

Pietro Cuccaro – Addetto Stampa

Comune di Villa Literno (CE)

Pagina successiva »