Art. a cura di Luigi Antonio PEZONE esperto ambientale


MALTEMPO: ONDA DI PIENA DEL TEVERE, ALLAGAMENTI A ROMADA KIOTO A DOHA SVISTE TECNICHE COLLETTIVE IMPEDISCONO LA PROTEZIONE GLOBALE DELL’AMBIENTE.

Caserta- (di Luigi Antonio Pezone) Con l’universalizzazione della “depurazione coperta globale” (D.C.G) e la “depurcogeproduzione termoelettrica coperta globale” (D.C.P.T.C.G.), entrambe (altro…)

Annunci

S. Maria Capua Vetere(Ce)- Gentili redazioni, uso il plurale poiché mi rivolgo a tutti coloro che ci tengono alla tutela dell’ ambiente, a prescindere dal proprio orientamento politico. E’ troppo il silenzio che grava intorno alla depurazione globale nonostante sia la soluzione sostenibile, strutturale, e anche economica per eccellenza per combattere il riscaldamento globale. La Soluzione che a parole tutti cercano e che inducono annualmente a stressanti vertici mondiali, senza mai trovarla. Dei tanti articoli da me scritti su questo importante argomento (disponibili in rete e nella mia pagina di Facebook) nessuno merita un commento. Tutti fanno finta di guardare dall’altra parte. Probabilmente, si sono accorti che per poteggere l’ambiente con la depurazione globale non servono almeno il 90% delle macchine e gli impianti che sono stati prodotte negli ultimi 100 anni. Nessuno lo accetta. Nessuno accetta che con il sistema che propongo ci sarebbe una grossa partecipazione dello stesso CO2 a farsi neutralizzare in modo sostenibile. Potrebbero essere in molti a smentitmi sul piano tecnico e scientifico, invece c’e solo silenzio. Meglio far finta di non aver letto l’articolo. Per questo è necessario che questo articolo lo pubblichino in tanti. Qualcuno che conta nel mondo Continua a leggere

L’ Intervento a cura di Luigi Antonio Pezone.  ” CECITA’ A CANCUN?” In questi giorni sto sintetizzando sempre di più cinque anni di lavoro per far arrivare il messaggio a Cancùn prima che i delegati tornino a casa a mani vuote, come nelle passate occasioni. Scusate la presunzione Continua a leggere

L’ esperto ambientale sammaritano Luigi Antonio Pezone  intervenendo nuovamente sul caso inquinamento che sta interessando la zona del Matese, invia una missiva al “Movimento per la Pace e la Salvaguardia del Creato”, che si riporta di seguito

Matese(Ce)- (Di Luigi Antonio Pezone)   Ho estratto alcuni stralci dal mio ultimo articolo pubblicato su Lexambiente augurandomi che prima o poi possano attecchire al mondo scientifico e agli enti preposti alla difesa ambientale. Dal libro del prof. Paolo Sequi, “Il racket ambientale”, cito: “Alcuni laghi sembrano giardini immensi. Le piante acquatiche sono utilizzate Continua a leggere

Sul caso della moria delle Carpe interviene l’esperto impiantista ed inventore ambientale Luigi Antonio Pezone che in una missiva inviata al “Movimento per la Pace e la Salvaguardia del Creato” scrive quanto segue:

Matese- “Sono andato a vedere il servizio di striscia la notizia, ma ho visto che non sono state nemmeno analizzate le acque nonostante la gravità della situazione. Si potrà approfondire il discorso dopo l’esito delle analisi. Tuttavia, a livello generale, bisogna incominciare a pensare di proteggere i laghi che hanno un ecosistema molto delicato per lo scarso ricambio delle acque che Continua a leggere