S. Gregorio Matese(CE)- ON LINE SUL SITO DEL CUBMGC L’ANALISI DEGLI UFO DI SAN GREGORIO MATESE DEL 26/06/2011. Il sito del Centro Ufologico di Benevento Mars Group Campano (CUBMGC) si arricchisce di un ulteriore elemento interessante. Non si è ancora spenta l’eco dell’avvistamento di San Gregorio Matese (CASERTA) del 20 Agosto 2007, indagato dal CUBMGC proprio in questo 2011, che il centro sannita è stato investito di un nuovo caso concretizzatosi proprio nello stesso paese il giorno 26 giugno 2011. A differenza però dell’avvistamento appena citato, quello ora analizzato consta di ben quattro fotografie e tutte di un’alta qualità di immagine, per cui l’analisi che il team di esperti diretto dal Presidente Angelo Carannante ha realizzato è più ricca, se possibile, della precedente. Tale disamina la si può trovare all’indirizzo del sito ufficiale del CUBMGC http://www.centroufologicobenevento.com : ogni foto è analizzata nei particolari e come al solito si nota la mano di Carmine Silvestri massimo esperto in analisi delle immagini degli ufologi campani. Le immagini mostrano degli oggetti volanti non identificati in ciascuna della 4 istantanee. Forse è lo stesso ovni che cambia forma e posizione oppure siamo effettivamente in presenza di oggetti diversi. Come accade nella grande maggioranza degli avvistamenti, difficile è dare risposte ma non mancano le ipotesi come si potrà rilevare dall’intrigante e professionale lavoro del CUBMGC. In una delle foto in particolare un ufo sembrerebbe metallico, caratteristica da non escludere anche nelle altre foto. Infatti, secondo la casistica, gli ovni di notte spesso sono spesso luminosi e di giorno di colore metallico o scuri. I filtri utilizzati sono stati tanti proprio per far risaltare la particolarità dell’avvistamento. Le indagini e le analisi del caso sembrano confermare la genuinità dell’avvistamento e delle quattro fotografie. Ragionevolmente si possono eliminare dal novero delle ipotesi velivoli od oggetti convenzionali, animali volanti quali insetti o altri volatili o infine fenomeni naturali, in quanto in merito sono state vagliate tutte le ipotesi. Però, In una foto in particolare, potrebbe anche essersi trattato di un volatile. Tuttavia in considerazione delle ridotte dimensioni delle “fauna volante” della zona, l’ipotesi sembra azzardata. Sul nominato sito del CUBMGC è postato anche un’esauriente articolo sul caso che prende anche in considerazione in modo particolareggiato proprio la fauna locale. Quindi, ribadisce il CUBMGC, la conclusione è quella per cui sono stati avvistati degli ovni (acronimo di oggetto volante non identificato). Ovviamente si resta aperti ad ogni analisi che dimostri in modo inconfutabile che gli oggetti sono spiegabili in termini convenzionali. La spiegazione naturalmente sarà la benvenuta. (Comunicato a cura del Dott. Angelo Carannante
Presidente del Centro Ufologico di Benevento Mars Group Campano (C.U.B.M.G.C.)**)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”