marcia pace alife2ALIFE(Ce) – Una moltitudine variopinta, tra striscioni della Pace e gonfaloni di comuni e associazioni, di cittadini e studenti di tutte le scuole di ogni ordine e grado ieri mattina ha affollato la Piazza antistante il Comune di Alife fin dalle prime ore del mattino per studenti ipia alifepartecipare alla  1° Edizione della “Marcia per la Pace e la Giustizi a del Parco Regionale del Matese”organizzata dall’Associazione di Volontariato Onlus del studenti alife 0Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Millennio” della Provincia e della Regione Campania, con il Patrocinio della “Regione Campania”, della marcia pace alife“Provincia di Caserta”, del “Parco Regionale del Matese”, della “Comunità Montana zona del Matese”, del “Comune di Alife”, in  collaborazione con l’ pietre paceIstituto Comprensivo di Alife, in occasione della “Giornata della Pace e dei Diritti”. Il tempo inclemente e la pioggia non hanno permesso il previsto corteo per le strade cittadine, ma la Alife marcia pace1manifestazione si è svolta al chiuso nella Sala Consiliare del Comune di Alife dove il Sindaco Giuseppe Avecone ha fatto gli onori di casa. Il Matese, ha ricordato Agnese Ginocchio del Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Alife marcia pace2Millennio,  rappresenta per le popolazione dell’alto casertano una enorme risorsa economica con la sua storia, il turismo e la cultura, un patrimonio che non è solo nostro Gonfalone comune raviscaninama di tutta la Regione Campania e dell’Italia e va, quindi, difeso con forza. In questo particolare momento di crisi ambientale che sta vivendo la nostra provincia, ha ribadito il Sindaco di Alife Giuseppe Avecone, il nostro obiettivo deve essere anche quello di difendere e tutelare il Comparto Agro Alimentare, punto di forza della nostra economia marcia alifelocale, di sensibilizzare le nuove generazioni  sulla difesa e la Custodia del Creato e l’impegno nel mqarcia pace alifecontrastare ogni forma di inquinamento che sta compromettendo la storia ed il futuro del
marcia pace alife2Matese, patrimonio della Campania Felix. Sono intervenuti alla discussione anche alcuni amministratori tra cui il Sindaco di Raviscanina Anastasio
marcia pace alife3Napoletano, 
l’Assessore Marcellino Iannotta in rappresentanza del Comune di

studenti alife aPiedimonte Matese e il Vice sindaco di Faicchio Amedeo Ginepri con il giovane Sindaco
marcia pace alife3del Consiglio Comunale junior. Riferendosi alle problematiche ambientali che hanno
marcia pace alife4animato le ultime settimane, il Presidente della Comunità Montana del Matese Fabrizio Pepe, nel suo intervento, ha ricordato che le popolazioni delle nostre terre non hanno bisogno di allarmismi e
marcia pace alife6speculazioni facili, ma hanno bisogni di chiarezza e soprattutto di conoscere la verità dei
marcia pace alife5fatti. Tra il folto pubblico erano presenti il Presidente del Parco Regionale del Matese Umberto De Nicola, il Presidente del Consiglio Comunale di S. Potito Sannitico Francesco Biondi, in rappresentanza del Sindaco, il Presidente dei Sindacati provinciali AltrAgricoltura – SIAAB Lino Martone, e i
marcia pace alife7rappresentanti dei Comitati della  “TERRA dei FUOCHI” (sez. Marcianise) con Mimmo Giuliano e Padre Michele Santoro Superiore del Convento francescano di Marcianise,
marcia pace alife8originario proprio di Sepicciano frazione di Piedimonte Matese. Ai bambini della Terra dei Fuochi presenti con Mimmo Giuliano, in occasione della Giornata dei Diritti dell’ Infanzia, il Mimmo comitato fuochiDirettivo del Movimento per la Pace ha consegnato  l’Attestato di Menzione Speciale, quale “Simbolo” della nostra terra di Coraggio e di lotta per la difesa del diritto alla vita. Sulle padre michele santoroproblematiche ambientali gli studenti delle scuole di Alife hanno presentato i loro lavori di attestato bambini terra dei fuochiricerca e alcuni elaborati inerenti le tematiche della salvaguardia del Creato. Presente anche una
Dirigente scuola aliferappresentanza dell’ Istituto professionale IPIA M. Bosco, con le loro insegnanti. Il salvatore fogliamessaggio lanciato dagli intervenuti e dagli studenti che hanno partecipato alla manifestazione di Alife è stato chiaro e univoco: “Non c’è Pace senza difesa del Creato. Non c’è Pace senza Giustizia sociale”. Al termine sono stati distribuiti a tutti gli studenti in omaggio brick di latte offerti dallo sponsor della Manifestazione Latte Berna. Si carlo pastore pace ringrazia per la disponibilità il Dott. Pastore Enrico. (articolo a cura del giornalista Pietro Rossi)
-Seguono altre foto della manifestazione( le seguenti foto sono tratte dal servizio effettuato dal giornalista Pietro Rossi e dal fotoreporter  Andrea Pioltini)
agnese presenta marcia
alunni e dirigente  marcia pace
pietre disegni pace
studenti alife5
studenti alife 1
studenti alife 3
studenti alife 2
studenti alife 4
studenti alife6
studenti alife7
studenti alife9
studenti alife8
alunni scuola media
alunni istituto comprensivo alife marcia pace
aula consiliare
alife aula consiliare marcia pace prof occhibove
Il video realizzato dal prof. Fernando Occhibove (Stralci della manifestazione)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”