Scapoli(Is)- (di Michele Visco)  venerdì 28 maggio la “Giornata del Ricordo”. Manifestazione organizzata dall’amministrazione comunale in ricordo dei caduti civili della Regione Molise e i militari del Corpo Italiano di Liberazione. Il comune di Scapoli nei mesi scorsi, durante uno degli ultimi Consigli comunali, aveva deliberato a favore dell’istituzione perenne della “Giornata del Ricordo”. Un segnale forte e di riconoscimento verso coloro che hanno perso la vita e quindi in onore di caduti civili della nostra regione e dei militari del Cil (Corpo Italiano di Liberazione). L’evento, alla quale presenzieranno numerose autorità politiche , religiose e militari si svolgerà venerdì 28 maggio a partire dalle ore 10 nel piccolo ed accogliente comune della Valle del Volturno. Il primo cittadino Renato Sparacino per l’occasione ha esteso gli inviti a numerosi comuni della zona ed enti istituzionali, chiedendo anche la presenza del gonfalone ufficiale. Il programma dell’evento prevede alle ore 9.30 l’arrivo della rappresentanze delle provincie, de comuni e delle associazioni combattentistiche. Alle ore 10 onore i caduti civili della Regione Molise, ai militari del Cil ed ai vari gonfaloni dei comuni presenti. A seguire, la “Giornata del Ricordo” proseguirà con un convegno che si svolgerà all’interno della sala polifunzionale in piazza “Martiri di Scapoli” dal titolo: “La memoria della guerra totale”. Diversi gli interventi previsti come quelli di Giovanni Cerchia (docente di storia contemporanea) sulla guerra totale in Molise e nel Sud, di Rossano Starita (docente di museologia) sull’ipotesi museale di Palazzo Caccia in Scapoli e di Natalino Paone (Consorzio Universitario del Molise). La conclusioni verranno effettuate dal professor Giovanni Cannata (Rettore dell’Università degli studi del Molise) e dal presidente della giunta regionale del Molise Michele Iorio.(articolo a cura del giornalista di Valle del volturno Michele Visco)
Pubblicato da red. prov. “Alto CAsertano-Matesino & d”