COMUNICATO DI FIMA,FEDERAZIONE ITALIANA MOVIMENTI AGRICOLI, DI RECENTE COSTITUITA A ROMA, IN ADESIONE E IN SOSTEGNO DELLA MOBILITAZIONE DEI “FORCONI” E AUTOTRASPORTATORI IN SICILIA ANCORA IN ATTO IN QUESTE ORE.
LA CICC E IL SIAAB DI CASERTA FANNO PARTE DEI PROMOTORI COSTITUENDI DI QUESTA FEDERAZIONE.
SI SOTTOLINEA IN PARTICOLARE L’ARTICOLO DI APPROFONDIMENTO DI GEREMICCA SULLA STAMPA RISPETTO ALLA NOVITA’ E AL SIGNIFICATO DI QUESTA LOTTA SICILIANA CHE, NEI PROSSIMI GIORNI, NON PUO’ NON ALLARGARSI SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE.
NON PUO’ SFUGGIRE LA COLLOCAZIONE FORTEMENTE CRITICA DI QUESTO MOVIMENTO VERSO LE TRADIZIONALI ORGANIZZAZIONI DI CIA,COLDIRETTI,CONFAGRICOLTURA,COPAGRI DI CUI NE CONTESTANO LA RAPPRESENTANZA DELL’AGRICOLTURA ITALIANA.
E’ EVIDENTE CHE SUL PIANO DELLA RAPPRESENTANZA SINDACALE CAMBIERA’ NEL PROFONDO LO SCENARIO NELLE CAMPAGNE NEI PROSSIMI MESI.
IN PROPOSITO SI ALLEGA ANCHE IL COMUNICATO DI COSTITUZIONE DELLA FIMA, L’11 GENNAIO SCORSO, IN OCCASIONE DI UN INCONTRO PRESSO LA COMMISSIONE AGRICOLTURA DELLA CAMERA. IL COMUNICATO DI COSTITUZIONE E’ STATO FATTO PROPRIO DALLA STESSA RIVISTA UFFICIALE DEL MIPAF, COME EVIDENTE NELL’ALLEGATO.
NELL’IMMEDIATO E’ IN PROGRAMMA, DA PARTE DI CICC E SIAAB, UNA PRIMA ASSEMBLEA PER FARE IL PUNTO SULLA DEVASTANTE SITUAZIONE REDDITUALE, IN PARTICOLARE,DEGLI ALLEVATORI DI BUFALE E DEI COLTIVATORI DI TABACCO, MENTRE SUL PIANO DELLA TRASFORMAZIONE CI SI ARRICCHISCE O SI FANNO IMBROGLI.

IL PRESIDENTE LINO MARTONE

Comunicati:

SICILIA: FIMA, SOLIDARIETA’ AGLI AGRICOLTORI
Mercoledì 18 Gennaio 2012 11:56 Scritto da com/sdb

(AGENPARL) – Roma, 18 gen – La Federazione Italiana dei Movimenti Agricoli (FIMA), cui aderiscono
movimenti e associazioni di tutta Italia, nata per colmare un vuoto di rappresentanza nel settore,
esprime la sua piena solidarieta’ al popolo siciliano che in questi giorni sta’ manifestando la sua
grave sofferenza a fronte di una crisi crescente, priva di ascolto e senza vie di sbocco.
“Desidero assicurare la vicinanza della nostra federazione agli agricoltori della Sicilia per aver
acceso i riflettori sul disagio di un comparto che puo’ essere vitale per il futuro e la crescita del
Paese, ma che non trova adeguato spazio nell’ agenda politica nazionale. In tempi di decrescita dell’
economie occidentali e a fronte di una nuova scarsita’ alimentare globale, il nostro ruolo e’
strategico e non residuale”, ha detto il coordinatore nazionale della FIMA, Saverio De Bonis. Questo
ruolo, purtroppo, stenta ad essere compreso dalla nostra societa’ e dalle istituzioni che la
governano perche’ c’e’ un vuoto culturale e politico da colmare; fino a quando la nostra agricoltura
sara’ relegata a cenerentola dell’ economia nazionale e domineranno impuniti gli egoismi, gli abusi e
i cartelli, non ci sara’ pace, ne’ sviluppo nel nostro Paese. I numeri della crisi dell’ agricoltura
italiana sono eloquenti ed ormai insostenibili. Se la crisi che sta attraversando l’ Europa dall’ estate
del 2007 e’ epocale, quella che investe il mondo agricolo e’ addirittura antecedente! I dati Eurostat
ci dicono chiaramente che in agricoltura in Italia dal 2000 al 2009 i redditi sono diminuiti del 35.8%
contro un aumento del 5.3% nell’ Ue-27. Sempre in Italia tra il 2008 e il 2009 il calo del reddito
agricolo e’ stato del 20.6%. La capacita’ contributiva e’, dunque, compromessa ed e’ a rischio la
tenuta sociale, ma nessuno se ne e’ accorto!
“E’ arrivato il tempo – conclude il coordinatore De Bonis – di applicare una giustizia distributiva che
non opprima il mondo agricolo e tenga in debito conto il ruolo del settore primario, perno dell’
economia dell’ intero Paese. Abdicare a questo ruolo e’ miope e rischioso. L’ ultima manovra
conferma in modo inequivocabile questa miopia che sta producendo, peraltro, effetti inflattivi
dannosi per i consumi. Occorre, pertanto, ripensare subito una nuova politica agricola per il bene
comune e la tenuta sociale. Diversamente la protesta si estendera’ a macchia d’ olio in tutto i l
Paese”.

Comunicato 2:

Nasce la Federazione Italiana Movimenti Agricoli
17.01.12

E’ stata costituita a Roma la FIMA (Federazione Italiana Movimenti Agricoli) con l’
obiettivo di rappresentare le istanze di un mondo agricolo sempre piu’ in difficolta’.
Ne fanno parte associazioni e movimenti di tutta Italia dall’ Emilia Romagna sino alla
Sicilia che a Roma hanno finalmente dato alla luce l’ atteso organismo di tutela. La
struttura fondata da: Anlac (Italia), Tavolo Verde (Puglia e Basilicata), AS.P.A.L.
(Lazio), Comitato Spontaneo Uniti per non morire (Molise), Cospa (Abruzzo), C.I.C.C.
(Campania), GTA Gruppo Trasversale Agricoltori (Emilia Romagna), Movimenti per
l’Umbria, Comitati in rete (Sicilia), Lega della terra, Associazione Durum Lucano,
sara’ aperta al contributo di altri movimenti agricoli italiani. Con l’ occasione, la XIII
Commissione Agricoltura della Camera, durante un audizione, ha preso atto del
nuovo soggetto che rappresentera’ le istanze dei suoi associati e di tutta l’ agricoltura
italiana. Gli esponenti della federazione hanno evidenziato la grave situazione in cui
versa il settore, proponendo una moratoria immediata dei debiti pregressi con l’ Inps,
con le Banche e con l’ Agenzia delle Entrate per dare respiro alle sofferenze degli
agricoltori. Inoltre hanno prospettato alla Commissione la necessita’ di ottenere in
sede europea una deroga che consenta all’ Italia di ripensare la propria politica
agricola nazionale, e proposto di rivedere i livelli di inasprimento fiscale disposti dall’
ultima manovra (Imu e accise), che colpiscono ingiustamente i mezzi di produzione.
Consapevoli della grave situazione economica del Paese, sono state formulate
anche delle prime proposte a costo zero per lo Stato (riforma modalita’ di
assegnazione del gasolio, liberalizzazione dei Caa – Centri assistenza agricola, etc)
e una regolamentazione dei mercati per spuntare gli artigli alla speculazione e
garantire il giusto reddito, alla stregua di una legge gia’ esistente in Francia.
©2008 Agricoltura Italiana Online
Testata del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Aut. Trib. Roma
n.2576
Source URL: http://www.aiol.it/news/2012/01/17/nasce-la-federazione-italiana-movimenti-agricoli

-LEGGI: La rivincita dei Forconi. La Stampa[1]

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”