Caiazzo(Ce)- Pasquetta all' insegna della spensieratezza. "Roberto Di Iorio" invece racconta la sua "Pasquetta"AVVISO LE ISTITUZIONI CHE SONO PRONTO A TOGLIERMI LA VITA,BASTA CON L’INDIFFERENZA NEI MIEI CONFRONTI !!!!!!!!!!!!!!!!!

Caiazzo(CE)- Mai come oggi,mai come in questo momento,riesco a capire,quelle persone,che si arrendono e si tolgono la vita,io sono stanco,ma stanco di vivere questa (altro…)

Caiazzo(Ce)- Natale,un festività cristiana,precisamente la nascita di Gesu’,cattolici o meno,adulti e bambini,buoni e cattivi,veniamo tutti in un certo senso trasportati da questa festa,le tradizioni gastronomiche,i regali,l’albero,gli addobbi,un po’ di soldini vengono spesi,chi piu’ e chi meno.C’è chi dopo il solito gustoso e luculliano pasto va il Chiesa e c’è poi chi il Natale è lo vive come un momento di tristezza e solitudine,io personalmente un tempo amavo il Natale,i miei genitori,i miei parenti,ci si radunava tutti e tra una battutta e l’altra era allegri.Ora le cose sono cambiate,mio padre è morto,mia Continua a leggere

Caiazzo(Ce)- ( di Roberto Diiorio) La Fiera della Maddalena,città slow,il Festival Jovinelli,lo sportello Europa,il parcheggio multipiano,naturalmente sono tutte cose che danno gran lustro alla cittadina Caiatina,ringraziamo e riveriamo il nostro Sindaco-neo Consigliere Provinciale,ma la storia infinita sulla sicurezza dei vicoli del centro storico,viene sempre e volutamente abbandonata !!! A volte,mi viene una strana idea cattivella,come se in realtà il signor Stefano Giaquinto se ne strafregasse altamente dei vicoli pericolosi,ma naturalmente è solo una mia assurda supposizione ! Continua a leggere

Caiazzo(Ce)- Parte la nona edizione del Festival Nazionale di Arte Varia, in onore dell’ impresario caiatino Giuseppe Jovinelli. La manifestazione promossa dall’ amministrazione comunale e dall’associazione Pro loco Caiazzo, in collaborazione con il Forum dei Giovani, l’Unpli, l’Ept di Caserta e il circuito Città Slow, come di consueto inizia con “Aspettando lo Jovinelli”, una fase che quest’anno prevede quattro serate, dal 27 al 30 luglio e che si aprirà con l’esibizione della scuola di danza Forever Dance di Costanza Pacelli. Continua a leggere

Caiazzo(Ce)- (da TeleradioNews) Riceviamo e pubblichiamo il seguente appello alla cittadinanza del dirigente regionale Udeur Fabio Sgueglia: “Cari Concittadini stante l’approssimarsi della Pasqua sento la necessità di esprimervi i migliori auguri di serenità e salute e, insieme a voi, fare un piccola riflessione sulle ultime vicende pubbliche caiatine. Come prima cosa mi corre l’ obbligo di stringere idealmente la mano ai sindacalisti del Comune di Caiazzo, i quali hanno portato a termine una battaglia difficile e tormentata per il riconoscimento dei diritti dei lavoratori e per l’affermazione di alcuni sacrosanti principi di legalità. Prima ancora di addentrarmi in ciò voglio però esprimere solidarietà ad un giornalista caiatino, il quale proprio per affermare la verità, è stato oggetto di minacce e di intimidazioni. Il clima che si respira in questi giorni nella nostra meravigliosa città è pesante, Continua a leggere

 CAIAZZO-CASERTA.Credevate realmente che io ROBERTO DIIORIO mi fossi arreso ?? Vi sbagliavate ! Non mi sono arreso alle varie patologie che hanno reso la mia vita un vero inferno,figuriamoci se mi arrendevo al MENEFREGHISMO COMUNALE(nella foto il sindaco di Caiazzo Stefano Giaquinto) !!!! La mia vita da qualche anno non è piu’ la stessa,trascino a fatica il mio corpo,tormentato da dolori di ogni genere,ed è stato questo che mi ha fatto capire la necessità di rendere LE CITTA’ ACCESSIBILI E VIVIBILI AI DISABILI ,purtroppo CAIAZZO Non è assolutamente accessibile !!! Il Sindaco lo SA,il Vice lo SA,lo SA pure il responsabile dell’ufficio tecnico,MA NESSUNO HA MOSSO UN DITO !!! Ora BASTA !! veniamo alle maniere forti,cominciamo a farci sentire in piazza,se la macchina organizzativa e il tempo lo permettono,Domenica 7 Dicembre,in Piazza Portavetere incontriamoci e parliamone in tanti,invito apertamente tutti i cittadini,tutte le associazioni che si occupano di disabilità, Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)-È partita, nel contesto della legge 328/00, Piano di Zona triennale 2007-09, la procedura ad evidenza pubblica finalizzata alla costituzione di un elenco/albo di operatori socio-assistenziali ed educatori professionali. Questo il bando: Il Responsabile del Settore Servizi Sociali, Culturali e Demografici del Comune di Piedimonte Matese, quale Comune Capofila dell’Ambito Territoriale C6; visto il Piano di Zona Triennale 2007-09, approvato dalla Regione Campania, ed il relativo Accordo di Programma sottoscritto dai Comuni dell’Ambito; considerato che il Coordinamento Istituzionale ha deciso nella seduta del 24 luglio 2008 di prevedere la costituzione di un apposito elenco/albo di operatori socio-assistenziali e di un apposito elenco/albo di educatori professionali, finalizzato ad individuare gli operatori necessari all’attuazione dei servizi di assistenza scolastica e di tutoraggio educativo programmati nel Piano di Zona Sociale Continua a leggere

Caiazzo(Ce)-(TeleradioNews)Un clamoroso equivoco, chissà quanto dovuto a mera ignoranza dei fatti, ha portato qualche testata locale ad imputare al sindaco Stefano Giaquinto ed al vice sindaco, nonché assessore ai servizi Sociali, Tommaso Sgueglia, responsabilità che assolutamente non possono competere all’Ente locale riguardo al dramma della famiglia con cinque bambini senza casa (leggi quì storia). O peggio che ha occupato abusivamente una fatiscente abitazione già sfrattata da un’altra famiglia, perché soggetta a procedura giudiziaria di esproprio da parte di una banca, in seguito al mancato pagamento del mutuo contratto dall’ultimo acquirente Continua a leggere

 “Guerra del Volturno”- ( di Giovanni  Lafirenze) È il primo ottobre del 1943, le truppe angloamericane occupano Foggia e tentano di entrare a Napoli. Dall’aeroporto di Crotone decollano due squadriglie di bombardieri per colpire Formia e Gaeta, ma molti ordigni vengono sganciati anche su SS. Cosma e Damiano, Minturno e Castelforte. La guerra di terra infuria tra la valle del Volturno, Isernia e Benevento. Due giorni dopo alcune unità dell’esercito angloamericano riescono ad entrare a Benevento e il 6 ottobre anche a Napoli. I reparti germanici continuano a ritirarsi verso nord e il 16 ottobre, dopo una drammatica battaglia, è liberata anche Caiazzo. Continua a leggere

Caiazzo(Ce)-Non è una carnevalata, ma l’amara considerazione di alcuni cittadini venuti a conoscenza dell’ennesima, vergognosa situazione verificatasi in via Carullo, determinando perfino la strumentalizzazione di una piccola edicola votiva, preso la quale sono dovuti intervenire i vigili per sostituire il catenaccio. La madonna è mia e ne faccio quello che voglio! Più o meno di questo genere le nobili considerazioni che avranno indotto più di un residente in via Carullo a chiudere con un lucchetto lo sportello posto davanti all’edicola con l’immagine della Madonna, dove da oltre mezzo secolo tutti i fedeli andavano a deporre dei fiori e accendere un lumino. Ora non più perché -Madonna perdonaci- qualcuno ha ben pensato di apporre il lucchetto, ripromettendosi di dare le chiavi a tutti i vicini, ma qualcun altro, evidentemente ansioso di cambiare l’acqua ai fiori, ovvero per non perdere tempo, ha preferito munirsi di cesoie e sostituire il lucchetto. Continua a leggere

 Caiazzo(CE)-( di Giuseppe Sangiovanni) A far uscire fuori dal guscio e far delirare chi sforna ogni giorno torte di miele, che fa comunicazione, per sentito dire, senza alcun riscontro, con- pare che… a quanto pare… insinuazioni, ( nella foto il sindaco di Caiazzo Giaquinto Stefano) rifugiandosi  nei capanelli di Piazza delle Chiacchiere, o secondo le male lingue, ci ha pensato un “refuso” nel titolo e catenaccio redazionale- di un pezzo pubblicato mercoledì scorso.  Il pasticciere al desk(che s’ignora lui stesso), che parla indecentemente di verificare la new, dovrebbe sapere che: Non è sicuramente l’articolista a titolare pezzi, occhiello e catenaccio compresi. La solita solfa.  massimo-be saperesmo con rte di miele(non di mele)ta di Caiazzo- ci ha pensatoSi Si fanno esprimere ad altri- opinioni strettamente personali. Chi scrive ha solo virgolettato la parola, repetita juvant “interrogazione”. Chi ha mai parlato di consiglio comunale e/o interpellanze? Interrogazione per dire critica(reato a Caiazzo). Chi ignora farebbe bene ad aprire il vocabolario per capire cosa significa la parola metafora. Del resto nel pezzo ultimamente pubblicato, titolato “Le opere di Giaquinto in un dvd” Continua a leggere

Caiazzo(Caserta)- Stefano Giaquinto, sindaco di Caiazzo( nella foto), negli ultimi tempi fa scena muta alle “interrogazioni”. Incollato alla sua poltrona, preferisce il silenzio. Primo cittadino- che- ben si guarda dal rispondere alle accuse, a lui rivolte, approdate ancora una volta sui media nazionali.  Ci ha provato in un’occasione(a rispondere), infilando un’inquietante serie di autogol. Da quel giorno silenzio assordante. Meglio far finta di nulla. Per limitare danni. Ma c’è qualcuno- che – sapendo di mentire cerca goffamente di difendere il comandante del Titanic, replicando alle fondatissime accuse- dallo stesso lanciate per anni, pur di coronare il sogno di una vita. Sfornare con ritmo ossessivo, ogni giorno torte farcite di miele. Con un linguaggio “freddo, distaccato, asettico’. Tipico di un bravo “pasticciere”. Continua a leggere

 Giuseppe Gravante: l’uomo venuto dal nulla, nel gotha della finanza: Il suo gruppo alimentare produce  affari per milioni di euro

Caserta- Dal nulla, nel mondo dell’alta finanza. Una storia bella, la sua, a lieto fine- terapeutica, esempio per tanti giovani. Parliamo di Giuseppe Gravante, nato nel caiatino, alla fine degli anni trenta- costretto a misurarsi con le rovine della guerra. Anni difficili, duri per tutti. Giuseppe, da giovane studente aiuta il padre nella piccola attività di trasformazione del latte in prodotti caseari. Diventa ragioniere nel 1958. Nel 1959, in qualità di impiegato viene assunto presso la Centrale del latte di Caserta. Il  ragioniere Gravante, dotato di eccezionali capacità manageriali, in soli quattro anni scala il vertice dell’azienda- diventandone direttore Continua a leggere

NEL MIRINO DI STORACE IL COMUNE DI CAIAZZO

Caiazzo(Caserta)- ( di Giuseppe Sangiovanni)- I problemi di salute e vivibilità di un’ultraquarantenne caiatino che da anni si sente abbandonato dalle istituzioni, è finito al Parlamento. Problemi in via di accertamento- dopo l’interrogazione presentata dal senatore Francesco Storace ( nella foto 2 a dx). Tutto nasce dall’interrogazione, ai Ministri dell’Interno e della Solidarietà Sociale – a risposta scritta-di mercoledì, 17 ottobre 2007-nella seduta n.231- fatta da Storace. Riguarda il caiatino R. D. I.- abbandonato dalle istituzioni, nonostante soffra di due patologie molto gravi, specificatamente la sindrome di affaticamento cronico e quella fibromialgica. Il vulcanico senatore Francesco Storace Continua a leggere

IL GLADIATORE PONTECORVO TORNA E RINGRAZIA

Caiazzo(Ce)- (di Giuseppe Sangiovanni) Mariano Pontecorvo, il dissidente medico del 118-protagonista di una energica protesta, messa in atto nei giorni scorsi, è tornato al lavoro nel Distretto 32 di Caiazzo. Manifestazione di protesta iniziata il 31 ottobre scorso, per dire no al contestato trasferimento dal Distretto Sanitario di Caiazzo, a quello di Maddaloni. Incatenatosi- aveva cominciato contemporaneamente lo sciopero della fame -durato cinque giorni. Azione clamorosa, eclatante- che evidentemente ha colpito nel segno- costringendo i vertici dell’Asl Ce 1- a rivedere la decisione-che con una sorta di effetto domino a “salvato”- più di un medico del 118, rimasto nella propria sede Continua a leggere

Caiazzo(Ce)- (di Pietro Rossi)Dopo Capua e Piedimonte Matese, la manifestazione Autunno Musicale 2007 nei Luoghi d’Arte di Terra di Lavoro, curata dall’ Associazione Anna Jervolino Orchestra da Camera di Caserta e sostenute dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Regione Campania, la Presidenza della Giunta Regione Campania, e l’Assessorato al Turismo, l’ 11 Novembre, fa tappa a Caiazzo nel glorioso e storico Palazzo Mazziotti dove alle ore 11.15 si esibiràYuki Manuela Janke, violinista di fama internazionale, vincitrice Concorso Internazionale “Premio Paganini” 2004 – Primo Premio al Concorso Internazionale Louis-Spohr di Weimar; Henri-Marteau di Lichtemberg (Germania); Johannes-Brahms di Pörtschach (Austria); Long-Thibaud di Parigi Continua a leggere

Riceviamo e pubblichiamo di seguito l’ennesimo appello del malato di Caiazzo(Ce), affetto da varie patologie non riconosciute dallo stato. In coda per maggiori chiarimenti ed informazioni sono riportati i contatti e-mail. Inoltre collegandosi link di seguito si potrà accedere alla pagina dell’articolo sotto, completa di foto.

http://www.disabiledoc.it/it/?p=655

Roberto ha 44 anni, è nato in Toscana, ma alla morte dei genitori si trasferì presso la sua sola parente, una zia che è stata ed è per lui una seconda madre e che vive a Caiazzo, un paesino in provincia di Caserta. Una storia comune, dunque. Roberto tra il suo stipendio e la pensione dell’anziana zia in qualche modo se la cavavano. Senza sfarzi, s’intende Continua a leggere

Commercianti e artigiani sul piede di guerra. COMMERCIO IN CRISI: IL SINDACO GIAQUINTO SOTTO ACCUSA

Caiazzo(Ce)-( di Giuseppe Sangiovanni)- Commercianti e artigiani, esasperati- pronti a celebrare i funerali del commercio a Caiazzo. Crisi nera per il commercio nella città “romana”- che ha raggiunto da tempo livelli di guardia. Negozi, sempre più deserti, artigiani quasi completamente scomparsi. Una crisi profonda, a Caiazzo combattuta con la liberalizzazione delle licenze, con i negozi aperti 13 ore al giorno- con mezza giornata destinata a riposo settimanale. Ma- Caiazzo, non è Rimini o Riccione. Che senso ha -fissare l’apertura dei negozi per “l’intera settimana”? L’interrogativo posto dagli esasperati commercianti-che compatti bocceranno Giaquinto (nella foto) (unico sindaco full-time della provincia di Caserta-che verosimilmente dal mese di maggio tornerà a fare il geometra in qualche cantiere) alle prossime elezioni amministrative Continua a leggere

Caiazzo (Ce)- ( di Giuseppe Sangiovanni)-Caso Pontecorvo(vedi foto). D-day. Il giorno della verità, della possibile soluzione del caso, o di un probabile trasferimento in ospedale. L’ipotesi più accreditata, è la soluzione del problema- questa mattina discusso dai vertici dell’Asl Caserta Uno- che consentirebbe al provato dottor Pontecorvo di tornare ad alimentarsi- quindi recuperare le forze fisiche, minate dalla vibrata protesta. “Un recupero di energie-che va fatto gradualmente-precisa il dottor Cesare Cuscianna, anestesista-rianimatore- che con la dottoressa Giovanna Rolli, ha monitorato lo stato di salute del medico ribelle del 118- “che dovrà riprendere lentamente l’attività, favorendo inoltre il riequilibro gastro-intestinale e cardiaco Continua a leggere

Riceviamo e pubblichiamo l’ennesimo appello dal malato non riconosciuto dallo stato, affetto da più patologie . In coda si riporta l’indirizzo e-mail per rispondere ed avere maggiori notizie in merito alla grave caseo di malattia, di cui affetto il malcapitato.

Caiazzo(Ce)-Nel giro di circa un paio di anni, mi sono ritrovato tra capo e collo tutta una serie di patologie, le quali mi hanno totalmente distrutto la vita. SINDROME DA AFFATICAMENTO CRONICO, come dice la parola, stanchezza inspiegabile, inverosimimile, tremendi dolori diffusi in tutto il corpo, tanto da piangere, deficit di concentrazione e di memoria, dispersione di sonno e insonnia, emicrania da impazzire, notte e giorno, tanto forte da provocarti improvvise e ripetute crisi sincopali, dolore continua alla gola, febbriciattola che ti indebolisce sempre piu’,giramenti di testa, abbassamenti di pressione, sensazioni di caldo e all’improvviso di freddo Continua a leggere

CASO del MEDICO PONTECORVO. IL DRAMMA! VERGOGNOSA ASSENZA delle ISTITUZIONI. CHE COSA ASPETTANO AD INTERVENIRE? Appello alle ISTITUZIONI perché rispettino la LEGALITA’ che nel caso del dott. Pontecorvo é stata violata, in quanto sono violati i suoi diritti. DOVE ANDRA’ FINIRE QUESTO MONDO? Booh!!! L’UOMO si trova in condizioni pessissime a causa del digiuno da 4 giorni. Di seguito le drammatiche parole del medico che protesta pacificamente per difendere i propri diritti, raccolte dal giornalista Giuseppe Sangiovanni. “Al dott. Mariano Pontecorvo la nostra redazione “Alto Casertano-Matesino & dintorni” esprime la più profonda solidarietà e vicinanza”.

Caiazzo(Caserta)- “Mi muovo da qui solo se mi ridaranno il mio diritto scippato illegittimamente. Voglio “morire” qui-tra la mia gente, tra i miei pazienti che conosco uno ad uno”-racconta con un flebile filo di voce, Mariano Pontecorvo (nelle foto, cliccare sopra ogni foto per ingrandire. Il reportage fotografico é a cura di Giuseppe Sangiovanni. La prima foto in alto rappresenta il medico stremato dopo 4 giorni di protesta) , vulcanico, inossidabile medico chirurgo del servizio 118 di Caiazzo Continua a leggere

IL MEDICO PONTECORVO PROTESTA, L’ASL IGNORA

Caiazzo(Ce)- Incatenato da tre giorni. Al freddo, sotto la pioggia e senza mangiare. Ma l’Asl incredibilmente ignora la forte forma di protesta di Mariano Pontecorvo ( nelle foto, cliccare sopra per ingrandire) , 60enne medico del servizio di emergenza 118, trasferito lo scorso 10 ottobre- da Caiazzo al Distretto di Maddaloni. Silenzio assordante, quello dei vertici dell’Azienda Sanitaria Caserta Uno. Nessun contatto, nessun tentativo di trattare, o quanto meno dare spiegazioni logiche, delucidazioni(sui motivi della contestata decisione) dal medico richieste per iscritto. La salute di Pontecorvo, per i burocrati dell’Asl non conta nulla. “Non si è visto nessuno- rileva il dottor Pontecorvo Continua a leggere

L’articolo sul caso del dott. Pontecorvo in catene e il reportage fotografico é a firma del giornalista Giuseppe Sangiovanni di Caiazzo(Ce)

Caiazzo- Detto fatto. E’ stato di parola Mariano Pontecorvo (nella foto, cliccare sopra per ingrandire) , 60enne medico di Piana di Monte Verna del servizio di emergenza 118. Incatenatosi ieri davanti al distretto 32 di Caiazzo – dove da oltre un decennio è titolare con rapporto di convenzione. Una forma di protesta forte, vibrante- architettata per reclamare un suo diritto- scippato a seguito di un provvedimento generale di riorganizzazione dell’Asl Continua a leggere

Da mercoledì 31 ottobre s’incatenerà ai cancelli dell’Asl di Caiazzo e comincerà lo sciopero della fame.

Caiazzo- Comincia da Mercoledi 31 Ottobre mattina -la clamorosa manifestazione di protesta di Mariano Pontecorvo, medico di Piana di Monte Verna del servizio di emergenza 118. Lo farà per richiamare l’attenzione delle istituzioni- sulla vicenda che riguarda lui ed altri colleghi. Titolare presso il distretto 32 di Caiazzo, con rapporto di convenzione da oltre venticinque anni, a seguito di un provvedimento generale di riorganizzazione, a sessanta anni suonati trasferito presso il distretto di Maddaloni Continua a leggere

Monsignor Chichierchia: Santo Stefano non è solo il patrono ma il nostro parafulmini.

Caiazzo(Ce)-Un nuovo “miracolo” è stato propiziato dal venerato patrono Santo Stefano Minicillo (nella foto 1 a sx l’a sacra effige che si venera a Caiazzo) secondo molti fedeli che hanno attribuito alla sua intercessione le splendide giornate coincise ai solenni festeggiamenti in suo onore dopo alcuni giorni bruttissimi e mentre altrove ancora imperversa pioggia e freddo. In tale contesto domenica 28 ottobre in piazza Verdi è stata proposta la suggestiva rievocazione di un miracolo attribuito al protettore di Caiazzo e della sua antica diocesi allorché nel duomo una giovane indemoniata, restia al più smaliziato degli esorcisti, trascinata innanzi alla tomba del santo, prodigiosamente si calmò, mentre satana precisò che non l’uomo lo aveva debellato, ma “Stefano” Continua a leggere

Caiazzo-Comincia a tremare qualche colletto bianco dopo il blitz operato dalle “Fiamme Gialle” in via Guadanelle? Secondo attendibile fonte, da alcuni giorni più di un personaggio che si riteneva al di sopra di ogni sospetto non dormirebbe sonni tranquilli in seguito al sequestro operato presso l’ex fondo (oggi Fondazione) Mormile dai militari della Guardia di Finanza che avrebbero trasmesso tutti gli atti in Procura con espressa richiesta di procedere a 360 gradi. Bisogna però precisare che le preoccupazioni maggiori di qualche mammasantissima non riguarderebbero tanto i rifiuti speciali, pericolosi o addirittura nocivi scoperti o che potrebbero affiorare in seguito ad approfonditi scavi, si vocifera già predisposti, ma l’enorme complesso immobiliare sorto al posto Continua a leggere

Caiazzo(Ce)-Blitz della Guardia di Finanza in via Guadanelle, dove i militari della Guardia di Finanza hanno individuato e posto sotto sequestro una discarica abusiva di rifiuti speciali, in particolare di provenienza cimiteriale, ma si vocifera anche gravemente nocivi come l’amianto. La vicenda è divenuta di pubblico dominio in seguito alla pubblicazione su alcuni quotidiani, testate radiotelevisive e telematiche, della notizia corredata da fotografie più che eloquenti: lapidi di provenienza cimiteriale interrate nel piazzale antistante ovvero nelle fondamenta di un grosso fabbricato di recente costruzione e pare non ancora ultimato Continua a leggere

Piedimonte Matese(Caserta)- Ancora un passaggio televisivo, per Anna Salomone ( nella foto)-arzilla e vulcanica nonnina casertana protagonista assoluta a Piazza Grande, alla trasmissione cult di Raidue, ideata dall’inossidabile Michele Guardì, condotta da Giancarlo Magalli, con Monica Leofreddi e Paolo Fox. L’ennesima storia casertana scovata e portata in Rai da Giuseppe Sangiovanni, giornalista freelance di Caiazzo, collaboratore del programma televisivo. Una grande storia d’amore, a lieto fine- raccontata qualche giorno fa nella piazza televisiva più “frequentata” della penisola. Neanche il “Buddha” degli sceneggiatori, verosimilmente avrebbe saputo fare meglio. Siamo alla fine degli anni trenta. La giovanissima Anna incontra Mario. I due s’innamorano. Scoppia il grande idillio, ma anche la guerra. Mario costretto a lasciare la sua amata, destinazione il fronte. Anni durissimi. Si scrivono bellissime epistole d’amore Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 189 follower